Home / Magazine / WebGiornale / Cultura / Terra mia, il corto per Pino Daniele

Terra mia, il corto per Pino Daniele

La sedicesima edizione della fiera del disco e della musica napoletana DiscoDays sarà dedicata a Pino Daniele. Contestualmente all’evento fieristico verrà proiettato per la prima volta il cortometraggio “Terra Mia, Napoli saluta Pino Daniele”. Un lavoro che raccoglie storie, ricordi, aneddoti legati all’artista partenopeo.

Nella canzone Terra mia Daniele cantava “Terra mia, terra mia, tu sì chiena ‘e libertà. Terra mia, terra mia, ì mò a siento ‘a libertà”, che in italiano è “Terra mia, terra mia, tu sei piena di libertà. Terra mia, terra mia, ora io sento la libertà”.

Il film sarà realizzato con il contributo degli ascoltatori, dei fan di Pino Daniele, i quali potranno partecipare al progetto realizzando brevi video per raccontare, ricordare cosa ha significato nella loro vita l’artista napoletano. Basterà inviare tramite WhatsApp, al numero 3883932120, entro il 15 marzo 2015 la registrazione di una durata massima di novanta secondi. 

Il corto sarà proiettato per la prima volta a Napoli il 29 marzo 2015 in occasione della XIV edizione di DiscoDays. Il documentario ideato e promosso da DiscoDays sarà realizzato da Francesco Giglio con la supervisione di Flavio Gioia.

Stefano Malla

di Redazione

Vedi Anche

Ufo degli The Zen Circus: “Nell’Ultima Casa Accogliente raccontiamo suggestioni, fallimenti e risurrezioni”

L'ultima Casa Accogliente è il nuovo album di inediti degli The Zen Circus. Il disco arriva a due anni di distanza da “Il fuoco in una stanza” e dalla loro partecipazione al Festival di Sanremo e alla pubblicazione del romanzo anti-biografico “Andate tutti Aff..”. A parlarci del nuovo album è Massimiliano “Ufo” Schiavelli, che ci racconta la genesi di questo nuovo progetto, tra visioni, idee e suggestioni di una band protagonista da vent'anni della scena rock italiana.