Home / Magazine / WebGiornale / Cultura / PODCAST: “Ri-Generazioni” – V edizione di NapoliCittàLibro

PODCAST: “Ri-Generazioni” – V edizione di NapoliCittàLibro

Dal 14 al 16 giugno 2024 la V edizione di NapoliCittàLibro alla Stazione Marittima di Napoli.

Ri-Generazioni è il tema scelto da Vincenza Alfano, Ileana Bonadies, Beatrice Gigli e Paolo Miggiano, componenti del comitato editoriale di questa quinta edizione. L’obiettivo è avviare un’esplorazione inedita, un diverso punto di vista sul processo di crescita e rinnovamento culturale – rigenerazione appunto – del Mezzogiorno in particolare, e di tutto il Paese. È uno slancio verso l’esigenza di valorizzare la nostra identità e il nostro patrimonio per una più efficace ripartenza.

Ma Ri-Generazioni punta anche all’incontro, necessario, tra generazioni diverse che pensano, apprendono e inventano attraverso nuovi strumenti e nuovi linguaggi. Dal concetto di Ri-Generazioni nascono cinque isole tematiche

Generi: un contenitore di esplorazione delle individualità e del legame tra identità e linguaggio. Allo stesso tempo, uno spazio di riflessione sulla questione femminile e femminista, insieme alle scrittrici di ieri e di oggi.

Visioni: uno spazio dedicato alle connessioni tra la pagina scritta e le sue trasposizioni cinematografiche e teatrali, con particolare attenzione alle proposte del nostro Mezzogiorno, anche in considerazione della loro ricchezza e varietà degli ultimi anni.

Generazioni: Le generazioni, oggi più che mai, sembrano prive di un vocabolario comune: in questo spazio si esplora la possibilità di costruire un lessico emotivo e cognitivo condiviso, reciprocamente arricchito, trasformando il dialogo in un ponte: cosa abbiamo da dare e cosa possiamo apprendere per incontrarci a metà strada?

Cognizioni: un luogo in cui ospitare discussioni sull’attualità, una tavola rotonda di pensieri critici in formazione, in movimento. Con le nuove mappe cognitive, con l’uso del digitale e dell’intelligenza artificiale, fino a che punto siamo pronti a cavalcare l’onda di una rivoluzione che è insieme tecnologica e culturale? Fino a che punto siamo ancora in grado di dominare i processi creativi?

Nuove Memorie: Come si mette in moto la memoria collettiva in una dialettica tra passato e presente, evitando il passatismo o la sterile nostalgia ma facendone un trampolino di lancio verso il futuro? Tutto ciò che possiamo imparare e tutto ciò che possiamo cambiare parte dalle radici: non c’è, infatti, innovazione che non tenga conto della tradizione. Dal recupero della millenaria tradizione culturale e artistica del Mezzogiorno possono nascere nuove idee e nuove visioni.

Nell’ambito det tema “Nuova Memorie” Radio Siani ha seguito le quattro presentazioni dei volumi:

Attilio Bolzoni presenta Controvento (Zolfo Editore) Con l’autore dialoga Luciano Brancaccio
Il buio e l’alba di Giordano Maurizio (Rogiosi Editore) Dialoga con Nicola Gratteri e Francesco Picca. Modera Leandro Del Gaudio
Paolo Conti presenta Volevo fare il giornalista-giornalista di Andrea Purgatori (Solferino) Con l’autore dialoga Paolo Miggiano
Nello Trocchia presenta Una vita tranquilla. Latitanza e cattura, verità e misteri di Matteo Messina Denaro (Zolfo Editore)
Con l’autore dialoga Arnaldo Capezzuto

Vedi Anche

A Toys Orchestra: “Midnight Again” una nuova linfa dallo sguardo differente”

“Midnight Again” degli A Toys Orchestra, segna il ritorno sulle scene della band rock-alternative di …