Home / Magazine / Diritti / Raid aereo a ospedale Msf in Siria

Raid aereo a ospedale Msf in Siria

Questa mattina un raid aereo della potenza Russia ha bombardato un’ospedale di Medici Senza Frontiere. Sarebbero nove le persone morte in questo attacco, tra le quali figurerebbe anche un bambino. Il tutto è successo nella regione di Maaret a nord di Damasco. La distruzione dell’ospedale lascia circa 40 mila civili senza un supporto sanitario in una zona ad alto tasso di conflitti. Circa otto operatori di Msf ad ora risultano ancora non reperibili. La situazione è davvero molto delicata, ed un attacco del genere che a quanto pare sia stato diretto, per gli attacchi ripetuti quattro volte in due serie di attacchi, non rientra in alcuna manovra di attacco al terrorismo, ma prende una forte connotazione di un attacco mirato ad azzerare i diritti sanitari della popolazione della zona. Un altro attacco ha colpito un ospedale, una scuola e un campo profughi a Azaz, tra Aleppo e il confine turco, qui le vittime sono almeno quattordici e trenta i feriti, tra questi vi sarebbe almeno due bambini. 

Fabio Noviello

Vedi Anche

UNICEF su GIORNATA CONTRO LO SFRUTTAMENTO DEL LAVORO MINORILE

Dichiarazione di Catherine Russell, Direttore generale dell’UNICEF Per la prima volta dal 2000 è aumentato …