Home / Magazine / Diritti / Campania, tagli ai disabili mentali

Campania, tagli ai disabili mentali

Il 1 febbraio scatterà la tagliola per circa 1530 disabili mentali accolti nelle strutture della Campania in regime di semiresidenzialità. Di fatti la regione lo ha stabilito con il decreto 108 del 10/10/2014, assicurandosi un rientro economico di circa 42 milioni di euro. Una decisione presa dal commissario ad acta per la prosecuzione del piano di rientro sanitario Stefano Caldoro che sta suscitando molte polemiche e che procurerebbe problematiche immense per quelle persone che fino ad ora hanno usufruito di un loro diritto, e che oggi si troverebbero messe in disparte e lasciate al loro destino.

Fabio Noviello

Vedi Anche

“Favolette” – Il podcast per i bambini ucraini arrivati in Italia per fuggire dalla guerra a cura della Fondazione Giancarlo Siani

“A loro vogliamo offrire un nostro piccolo dono con la favoletta ambientata al mare, nelle …