Home / Magazine / Diritti / Questo pomodoro non sfrutta i braccianti stranieri

Questo pomodoro non sfrutta i braccianti stranieri

Si chiama ‘Qualità lavoro’ l’iniziativa lanciata per contrastare lo sfruttamento dei lavoratori immigrati. Nella piana di Gioia Tauro le prime dieci aziende agricole hanno già sottoscritto la carta d’impegno. A certificare la filiera etica saranno le stesse associazioni insieme al sindacato. Obiettivo principale quindi è contrastare lo sfruttamento degli immigrati, attraverso una battaglia culturale, nel far capire cioè che la qualità del prodotto e del cibo possono sposarsi anche coi diritti dei lavoratori. Dobbiamo ricordare sempre che le migliori eccellenze italiane vengono prodotte grazie al lavoro degli stranieri, e quindi mettere questi nelle condizioni giuste per lavorare, avrebbe risvolti positivi per tutta l’economia agroalimentare.

Fabio Noviello

Vedi Anche

DIRETTA da Ferrara i Campionati Italiani Promozionali di Atletica Leggera FISDIR. 7-9 luglio 2023

In diretta da Ferrara la due giorni dei Campionati Italiani Promozionali di Atletica Leggera FISDIR. …