Home / Magazine / Diritti / Facebook chiude la pagina contro i disabili

Facebook chiude la pagina contro i disabili

Facebook ha detto basta alle discriminazioni contro le categorie protette. Dopo le numerose segnalazioni, tra le quali quella di questa radio, dei giorni scorsi il popolare social network ha chiuso la pagina “Marciapiedi rovinati dalle discese per i disabili”.

Come avevamo segnalato nell’articolo di denuncia dei contenuti della pagina suddetta il diritto ad esprimere le proprie opinioni è sancito sia dalla Costituzione italiana che dalla Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali. È altrettanto vero che la propria libertà non può prevaricare quella altrui. Facebook deve restare una piattaforma aperta a tutte le opinioni ma, al tempo stesso, difendere le diversità dei propri utenti.

Una vittoria quella raggiunta oggi. Ma si tratta di una battaglia. Esistono altri contenuti discriminatori e non solo su Facebook. Questa può e deve essere la partenza.

Ciro Oliviero

SULLO STESSO ARGOMENTO POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Facebook, gli standard di comunità non rispettano i disabili 

Vedi Anche

CSV Napoli, sportello territoriale a Sant’Antonio Abate. Venerdì 6 maggio l’inaugurazione

A Sant’Antonio Abate nasce lo sportello per il volontariato di CSV Napoli, destinato a sostenere …