Home / WebRadio / Blog Trasmissioni / Speciali / Sindaco Giuseppe Panico: “Mai cercare sempre e solo i titoli eclatanti, ma occorre il lavoro quotidiano, fatto con discrezione, con decisione e con fermezza”

Sindaco Giuseppe Panico: “Mai cercare sempre e solo i titoli eclatanti, ma occorre il lavoro quotidiano, fatto con discrezione, con decisione e con fermezza”

Comincio con la prima attività politica in ambito universitario, come molti giovani dell’epoca, poi dopo un’interruzione di diversi anni per motivi lavorativi mi sono riavvicinato all’amministrazione dell’ente locale candidandomi come consigliere comunale nel lontano 2006. Qualche mio predecessore definiva la Città di San Sebastiano al Vesuvio come un vaso di ceramica tra grossi giganti d’argilla, sempre condizionata anche dalla parte orientale turbolenta della provincia, ma sicuramente con alta vivibilità nei servizi, nel mondo della scuola e sulla sicurezza per il territorio che sono tra gli obiettivi primari dell’amministrazione”.

Con queste parole Giuseppe Panico, Sindaco del Comune di San Sebastiano al Vesuvio (NA), introduce l’intervista ai microfoni di Radio Siani. Sul ruolo delle iniziative in relazione alla legalità in termini di sviluppo socioeconomico, il Primo Cittadino ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “In passato, grazie al lavoro che ha compiuto il Professore Aratro, che è stato amministratore dell’ente, c’è stato il primo premio nazionale sulla cultura della legalità. All’epoca eravamo dei pionieri, adesso è diventata una pratica ordinaria nella formazione degli studenti del nostro territorio dove con le scuole, con l’Assessorato alla Pubblica Istruzione sono nati dei progetti mensili che vanno dalla legalità al bullismo, dalla violenza di genere ai diritti dei più deboli, quindi abbiamo esteso quella fascia in un’attività programmatica costante e periodica col mondo della scuola e con le associazioni presenti sul territorio. Lungo il Comune di San Sebastiano al Vesuvio esistono beni confiscati alla camorra tra questi: l’ex Villa Vollaro, dove con la precedente amministrazione è stata destinata alla realizzazione di una Cittadella del Pane della Legalità. Attualmente i lavori hanno avuto un rallentamento, in seguito a degli aumenti dei costi delle materie prime sui lavori pubblici, ma con un provvedimento del ministero c’è stato uno sblocco della questione”.

Infine il Sindaco Panico conclude l’intervista ai microfoni di Radio Siani affermando: “In questo territorio non abbiamo avuto mai grossi segnali di disaffezione alla legalità, solitamente  non conosco la media dei comuni vicini, ma è un’attività che non ci porta via molto lavoro da questo punto di vista. Ovviamente nel ricambio generazionale c’è una popolazione molto fluttuante sul nostro territorio, perché ci sono molti cittadini che arrivano e che magari per motivi di lavoro e per motivi familiari si devono spostare. Il nostro impegno è quello di tenere alta l’attenzione sulla tematica per rigenerare questo messaggio con una certa costanza, quindi mai cercare sempre e solo i titoli eclatanti, ma occorre il lavoro quotidiano fatto con discrezione, con decisione e con fermezza”.

Ecco l’intervista completa:

Cristian Sannino 

Vedi Anche

Elezioni Politiche 2022 – Speciale Radio Siani

Si vota domenica 25 settembre 2022, dalle ore 7 alle ore 23, per il rinnovo …