Home / Magazine / Icone / Roberto Rossellini: Roma città aperta

Roberto Rossellini: Roma città aperta

8 maggio 1906 Roma – 3 giugno 1977 Roma

 

Roberto Gastone Zeffiro Rossellini è stato un regista, sceneggiatore e produttore cinematografico italiano.

È stato uno dei più importanti registi della storia del cinema italiano, che ha contribuito a rendere noto al mondo con pellicole quali Roma città aperta (1945), Paisà (1946), Germania anno zero (1948) e Il generale Della Rovere (1959). Nacque a Roma dal costruttore Angiolo Giuseppe Rossellini, la cui famiglia era originaria di Pisa e da Elettra Bellan, nata a Rovigo da una famiglia di lontane origini francesi, i cui avi si trasferirono in Italia durante le guerre napoleoniche. Visse in via Ludovisi, dove si trovava il primo albergo in cui risiedette Benito Mussolini, nel 1922, quando il Fascismo prese il potere.

Il padre di Rossellini costruì la prima sala cinematografica di Roma, il Barberini (in pratica, un teatro nel quale si potevano proiettare film), garantendo a Roberto un accesso illimitato; Rossellini iniziò a frequentare il cinema in giovanissima età. Quando suo padre morì, lavorò come montatore, e per un certo periodo sperimentò tutti i lavori accessori legati alla creazione dei film, guadagnandosi la competenza in ogni campo.

 

 

continua a leggere su wikipedia.org

Vedi Anche

Renzo Piano: Premio Pritzker

14 settembre 1937 Genova Renzo Piano è un architetto e senatore a vita italiano. È …