Home / Magazine / Vittime Innocenti / 23 ottobre: Cinque vittime

23 ottobre: Cinque vittime

23 ottobre 1980 a Giugliano in provincia di Napoli, viene ammazzato il medico Antonio De Rosa, perché scambiato per Antonio Sciorio, un affiliato al clan di Raffaele Cutolo, allora considerato un ‘morto che cammina’.

23 ottobre 1988 a Locri, viene ammazzato il primario di chirurgia dell’ospedale del paese, per non esser riuscito a salvare la vita alla piccola Caterina di quattro anni.

Peppe Tizian fu ucciso il 23 ottobre 1989 a Locri mentre tornava a casa dal lavoro, da Locri a Bovalino. Per una pratica bancaria in odore di mafia.

23 ottobre 2003 a Caltanissetta viene ucciso Michele Amico un’imprenditore locale, per essersi rifiutato di pagare il pizzo.

23 ottobre 2009 a Casapesenna in provincia di Caserta muore dopo ventuno anni di sofferenza Antonio Cangiano vice sindaco, con delega ai lavori pubblici, al momento dell’agguato del 4 ottobre 1988, voleva mettere mano al piano regolatore e bloccare una serie di appalti concessi senza gare regolari ad imprese vicine alla camorra.

Fabio Noviello

Vedi Anche

Vittime innocenti: 18 aprile

1991 Pellegrino de Micco, Michele e Salvatore Richiello1991 Giancarlo Conocchiella1991 Luigi Vigorito2011 Tita Buccafusca 1991Pellegrino …