Home / Magazine / Vittime Innocenti / 23 maggio: Sette vittime

23 maggio: Sette vittime

Rapito ed ucciso dopo cinque giorni Mario Ceretto un impresario edile di Courgné in provincia di Torino. Molto probabilmente Mario fu rapito per chiedere un riscatto alla famiglia il giorno 23 maggio 1975, ma quella richiesta non arrivò mai ed il corpo di Mario fu ritrovato cinque giorni dopo la scomparsa con la testa spaccata a pietrate.

Orazio Sciascio un commerciante di 76 anni si ribellò ad un tentativo di rapina, e rimase ucciso da un colpo di fucile, era il 23 maggio 1998 e accadde a Gela (CL).

Nel 23 maggio 1992 avvenne la ahinoi famosa strage di Capaci, dove morirono il giudice Giovanni Falcone (in foto), il giudice Francesca Morvillo, moglie di Falcone, e gli uomini della scorta Antonio Montinaro, Rocco Dicillo e Vito Schifani. Falcone ammazzato dalla mafia, l’unico modo che questi hanno per tener testa a personaggi come Falcone o come anche Borsellino, due vite che si intrecciano, in uno spirito di legalità e di giustizia che loro hanno donato a noi, un senso di appartenenza e di giustizia sociale legato a questi nomi, che a nominarli riecheggiano ancora nel cuore di tutti, e nelle menti di quelle persone che sono state colpite dal lavoro di questi grandi uomini.

Ascolta il podcast dei minori del laboratorio radiofonico di Radio Siani sulla vita di Giovanni Falcone

Fabio Noviello

Vedi Anche

Vittime innocenti: 18 aprile

1991 Pellegrino de Micco, Michele e Salvatore Richiello1991 Giancarlo Conocchiella1991 Luigi Vigorito2011 Tita Buccafusca 1991Pellegrino …