Home / Magazine / Vittime Innocenti / 26 giugno: cinque vittime

26 giugno: cinque vittime

26 Giugno 1959 Palermo.

Uccisa Anna Prestigiacomo, 15 anni, forse per vendetta nei confronti del padre ritenuto confidente dei Carabinieri.

 

26 Giugno 1983 Torino. 

Ucciso il Magistrato Bruno Caccia. Indagava sul “Clan dei calabresi” e sui mafiosi catanesi operanti nel Nord Italia.

 

26 Giugno 1985 Casapesenna (CE). 

Ucciso dalla camorra Mario Diana, imprenditore di 49 anni. Volevano impadronirsi della sua azienda.

 

26 Giugno 2005 Bovalino (RC). 

Ucciso Pepe Laykovac Tunevic, 36 anni, slavo, in mezzo a innumerevoli persone in un mercato. Nessuno ha visto e sentito.

 

26 Giugno 2012 Casoria (NA). 

Ucciso Andrea Nollino, (in foto), colpito da un proiettile vagante mentre stava spazzando davanti al bar di cui è uno dei titolari. I killer, a bordo di uno scooter, stavano inseguendo un’auto.

 

 

 

Fonte: vittimemafia.it

Vedi Anche

13 settembre: Tre vittime

13 settembre 1945 Corleone (PA). Ucciso Liborio Ansalone, comandante dei vigili urbani, padre di 6 …