Home / Magazine / Vittime Innocenti / 11 novembre 1989: la strage di Ponticelli

11 novembre 1989: la strage di Ponticelli

11 novembre 1989 – Ponticelli (NA)

La mattina dell’11 novembre dinanzi al bar Sayonara a Ponticelli si consuma un conflitto a fuoco tra bande rivali. L’agguato è deciso dai Sarno ed attuato da affiliati al clan Aprea per colpire il gruppo rivale capeggiato dal boss Andrea Andreotti. Restano colpite sei persone, due appartenenti alle bande di camorra e quattro completamente estranee agli ambienti e alle dinamiche criminali. Molti i feriti, tra cui una bambina. 

Le vittime innocenti colpite nell’agguato sono Gaetano De Cicco, Domenico Guarracino, Salvatore Benaglia e Gaetano Di Nocera.

Il giorno dei funerali la folla accompagna le bare lungo le strade di Ponticelli fino alla Chiesa Madre. A distanza di più di 20 anni hanno finalmente un nome e un volto sia i mandanti che gli esecutori della strage. Il pool di magistrati, del procuratore aggiunto Alessandro Pennasilico, emana 13 ordinanze di custodia cautelare. Le indagini coordinate dai carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Napoli, insieme alle confessioni dei collaboratori di giustizia, permettono di fare luce sulle dinamiche, gli autori ed il movente della strage.

FONTE: Fondazionepolis.regione.campania.it

Vedi Anche

Vittime innocenti: 26 maggio

1977 Michele Germanò2009 Petru Birladeanu 1977Michele GermanòUcciso a Cittanova (RC) Michele Germanò era titolare di …