Home / Magazine / Vittime Innocenti / 13 novembre: una vittima del femminicidio

13 novembre: una vittima del femminicidio

13 novembre 2009 – Grottaminarda (AV)
Vittima del femmincidio

Patrizia Pascucci viene soffocata e uccisa all’interno della sua abitazione, da Giuseppe De Vito, 49 anni. La donna ha una relazione sentimentale con l’uomo che le toglie vita. L’uomo viene arrestato, mentre sono  eseguite altre due ordinanze di custodia cautelare nei confronti di Giuseppe Ciliegio, 38 anni, e di Antonio Petrella, 45enne, ritenuti suoi complici. Secondo l’accusa, i due, insieme a Di Vito, avrebbero progettato di uccidere anche l’ex marito della donna. I provvedimenti in carcere sono stati eseguiti dai carabinieri della Compagnia di Ariano Irpino, su mandato del gip del locale Tribunale. Ciliegio, che sarebbe stato nell’abitazione della vittima al momento del delitto, è accusato di concorso in omicidio mentre Petrella, che avrebbe fornito un alibi falso per entrambi, di favoreggiamento.

FONTE: fondazionepolis.regione.campania.it

 

Vedi Anche

Vittime innocenti: 19 aprile

1993 Luigi Iannotta2021 Maurizio Cerrato 1993Luigi IannottaAssessore di 49 anniUcciso a Santa Maria Capua Vetere …