Home / Magazine / Vittime Innocenti / Vittime innocenti: 10 luglio

Vittime innocenti: 10 luglio

  • 1988 Pietro Ragno
  • 1991 Antonio Cordopatri
  • 1994 Liliana Caruso
  • 1996 Francesco Tammone

1988
Pietro Ragno
Carabiniere di 28 anni
Ucciso a Gioia Tauro (RC)

Il giovane carabiniere Pietro Ragno, in servizio nella compagnia di Gioia Tauro, è stato assassinato in un agguato.


1991
Antonino Cordopatri
Di 53 anni
Ucciso a Reggio Calabria

Antonino Cordopatri era un barone calabrese originario di Oppido Mamertina, luogo dove era proprietario di molti appezzamenti di terra coltivati principalmente ad agrumi e ulivi. Proprio a causa di tali possedimenti entrò nel mirino della ‘ndrina che imponeva l’affitto o l’acquisto, ovviamente a prezzi irrisori e dietro minacce e intimidazioni, di ettari di fondi per esercitare il controllo sul territorio e lucrare profitti. La famiglia Cordopatri declinò sempre le “offerte” ricevute dalla ‘ndrina, difendendo il proprio diritto di proprietà. La mattina di quel 10 luglio Cordopatri, mentre si trovava in macchina di fronte alla sua abitazione, fu raggiunto dal suo carnefice, il quale estrasse la pistola e sparò. La sorella Teresa, che intanto stava raggiungendo il fratello, riuscì a salvarsi: l’arma dell’assassino si inceppò e la donna ebbe il tempo di fuggire.


1994
Liliana Caruso
Di 28 anni
Uccisa a Catania

Liliana Caruso era madre di tre figli quando venne uccisa per ritorsione in quanto il marito, Riccardo Messina, aveva accusato i suoi ex compagni.


1996
Francesco Tammone
Agente di polizia di 28 anni
Ucciso a Potenza

L’agente Francesco Tammone venne ucciso mentre cercava di arrestare un pluripregiudicato.