Home / Magazine / Vittime Innocenti / Vittime innocenti: 8 luglio

Vittime innocenti: 8 luglio

  • 1949 Leonardo Renda
  • 1985 Gianluca Canonico
  • 2008 Raffaele Gargiulo

1949
Leonardo Renda

Politico di 43 anni
Ucciso ad Alcamo (TP)

Leonardo Renda è stato un contadino e politico siciliano, partecipò alla vita politica del tempo diventando segretario della Democrazia Cristiana e consigliere comunale. La sera dell’8 luglio, dopo una giornata di duro lavoro in campagna, quattro uomini, qualificati come Carabinieri ma in realtà appartenenti alla mafia, lo identificarono e lo invitarono a seguirli alla più vicina caserma ma in realtà lo uccisero.


1985
Gianluca Canonico
Di 10 anni
Ucciso a Reggio Calabria

Gianluca Canonico aveva solo 10 anni e la sera del 3 luglio stava giocando con altri bambini in strada nel rione Pescatori a Reggio Calabria, approfittando dei giorni di festa. Uno scontro tra due bande di ragazzi e uno dei proiettili colpisce Gianluca alla testa. Per lui non ci sarà niente da fare, morirà l’8 luglio con l’unica colpa di essersi fermato a giocare in strada.


2008
Raffaele Gargiulo

Di 70 anni
Ucciso a Castellammare di Stabia (NA)

Raffaele Gargiulo, originario di Lettere, viene ucciso a Castellammare di Stabia durante un tentativo di rapina. In compagnia di un’amica, Raffaele viene improvvisamente affiancato da un gruppo di persone intenzionate a rapinarlo. Uno dei malviventi spara in direzione di Raffaele quando questi cerca di mettere in moto l’auto e di sfuggire all’aggressione. Il proiettile esploso colpisce parti vitali e, ormai senza controllo, l’auto rischia di precipitare in una scarpata. Saranno due alberi a trattenere il veicolo e a salvare in questo modo la donna che si trovava con Raffaele.