Home / Magazine / Vittime Innocenti / Vittime innocenti: 25 giugno

Vittime innocenti: 25 giugno

  • 1990 Giuseppe Bunone e Marco Bonsignore
  • 2007 Luigi Sica

1990
Giuseppe Bunone e Marco Bonsignore

Uccisi a Siculiana (AG)

Un commando fece irruzione in una pizzeria: dentro c’era Gaspare Mallia, uno della Stidda. Era lui l’obiettivo dei killer ma non riuscirono a colpirlo. I proiettili invece, raggiungono due ragazzi seduti a mangiare una pizza: Marco Bonsignore, un ragazzo appena tornato dalle vacanze estive e Giuseppe Bunone, un giovane operaio.


1995
Peter Iwule Onjedeke

Studente di 33 anni
Ucciso a Reggio Calabria

Anche l’africano Peter Iwule Onjedeke è una vittima della ‘ndrangheta: nigeriano di 33 anni, studente di architettura, è stato assassinato inspiegabilmente il 25 giugno 1995 a Reggio Calabria. Per arrotondare le misere entrate faceva il parcheggiatore abusivo. Quella notte stava nello spiazzo di fronte ad una discoteca. Chiedere dei soldi ad uno ‘ndranghetista è inopportuno, se poi a farlo è un africano si tratta di un’offesa. Piovono sei colpi di pistola calibro 45, tutti al torace, poi la fuga a bordo di un’auto rubata dei soliti ignoti che nessuno ha visto. A Reggio viveva col fratello, anche lui studente. La criminalità, Peter, l’ha conosciuta in Calabria: lui viveva in tranquillità frequentando la comunità nigeriana e la gente di una città che sa essere anche accogliente.