Home / Magazine / WebGiornale / Cultura / Women in music: Indie e Vvene speciale “Live Ebbanesis al Foqus Quartieri Spagnoli”

Women in music: Indie e Vvene speciale “Live Ebbanesis al Foqus Quartieri Spagnoli”

Primo appuntamento della rassegna musicale al femminile “Women in music” organizzata dall’Associazione Brodo presso lo storico polo culturale partenopeo “Foqus-Quartieri Spagnoli”.

Serena Pisa e Viviana Cangiano reduci dal loro concerto di Cagliari tornano sul palco per inaugurare in grande stile la kermesse organizzata da Viola Bufano e dedicata all’universo cantautorale e indipendente partenopeo.

Il duo chitarra e voce, fresco dell’ospitata televisiva nel corso del programma musicale “Via dei Matti n.0” condotto da Valentina Cenni e Stefano Bollani, è stato il carro trainante di una serata in cui si sono susseguiti omaggi alla canzone partenopea, momenti di teatralità ed anche ironia.

Un elegante e virtuoso vortice “scetapopolo”, dove Raffaele Viviani convive sonoramente con Pino Daniele, e i versi di Libero Bovio e Lucio Dalla collimano con la poliedricità e l’anima istroniaca di due artiste di assoluto livello. Il deus ex machina della serata è stato l’album “Transleit”, creativo progetto musicale di traduzione in lingua napoletana del duo Pisa-Cangiano.

Alcuni dei gioielli musicali tradotti in lingua sono stati l’ossatura del live. L’eclettismo delle due sirene parteneopee è proporzionale alla loro dimensione di artiste polifunzionali. Le fiabe e filastrocche diventano magiche novelle partenopee, dove nuovi personaggi, partoriti dalla mente del duo, trasudano un linguaggio a colori, vivace, sanguigno.

Che si tratti del maestro Roberto De Simone (Tarantella oi mamma ca mò vene) oppure del maestro Mario Paragano (Volevo un gatto nero), il duo femmile costruisce vocalità intrecciate, suadenti e ammalianti dipingendo emozioni, tradizioni e allegoria.

Il live è anche un andante spettacolo conviviale, fatto di unione, passione e intermezzi classico-partenopei. C’è lo sguardo e l’abbraccio alla terra madre, con Terra Mia, ma anche l’omaggio al piccolo grande genio di Lucio Dalla con “Attenti al Lupo”.

Il parolerie delle Ebbanesis è colorato, viaggiante, ma anche scopritore di nuove figurazioni. L’ultimo singolo A’ cura e chi nun crede è un prodotto “made in cangiano”. Scritto da Pippo Cangiano jr, impreziosisce ancora maggiormente l’eleganza virtuosa del duo. Il bene è negli occhi di chi crede, appartenersi è la forza di ogni legame, in esso c’è la caparbietà e la volontà di un duo che arriva sempre dritto alla meta.

Sergio Cimmino

Vedi Anche

Women in Music: il 16 Dicembre al Foqus appuntamento con le Mujeres Creando

 La rassegna musicale Women in Music organizzata da Associazione Brodo presso la storica location del …