Home / Magazine / WebGiornale / Cultura / Oltre la linea d’inverno – Festival itinerante di danza contemporanea

Oltre la linea d’inverno – Festival itinerante di danza contemporanea

Ha avuto inizio il 5 novembre e si concluderà il 19 dicembre la rassegna itinerante di danza contemporanea “Oltre la linea d’inverno” che rivista un format già consolidato fin dal 2010 e che quest’anno decide di coinvolgere i piccoli teatri di prossimità “luoghi che vivono uno stretto rapporto col territorio e che talvolta non superano i 50 posti, particolarmente penalizzati dal momento storico” ci racconta Rosario Liguoro che insieme a Sabrina D’Aguanno sono direzione artistica e organizzativa del festival. Nasce così il concetto di claustro-danza una sperimentazione di contatto strettissimo col pubblico che vive di incursioni di musica, teatro, arti mimiche e teatro di figura in una dimensione intima e fortemente coinvolgente.


Gli spettacoli saranno presentati nei fine settimana e saranno ben distribuiti su tutto il territorio spostandosi dall’ LSD di Avellino allo ZTN di Napoli, dal Teatro Magma di Torre Annunziata al Teatro Fazio di Capua passando per il Teatro Summarte di Somma Vesuviana, il Rostocco di Acerra, il Centro Teatro Spazio di S. Giorgio a Cremano.
“La rassegna vive il suo undicesimo anno, ma solo da quest’anno 2021 ha avuto il beneplacito del Ministero della cultura con un contributo FUS che ha permesso ad Oltre la Linea di fare un passettino avanti invitando gruppi importanti da fuori territorio oltre che le ottime compagnie della Regione Campania e la compagnia Exscursus/Pindoc di Roma diretta da Ricky Bonavita, che ci ha sempre seguito fin dal 2010”.


Tra i vari va sottolineata la presenza di Dancehaus company di Milano co-diretta da Susanna Beltrani, Matteo Bittante e Annamaria Onetti, Cuenca/Lauro e Sosta Palmizi di Arezzo, il collettivo contemporaneo Ofbalance di Alessandria diretto da Massimo Perugini, e La Terra Galleggiante di Pinerolo che impreziosiranno ulteriormente l’offerta artistica del festival.
Durante “Oltre la linea d’inverno” verranno proposti alcuni laboratori di movimento per coinvolgere non solo gli addetti ai lavori ma anche i giovani del territorio o tutti coloro che ne possano essere incuriositi” dichiarano gli organizzatori “L’arte come strumento di unione e condivisione ma anche di inclusione sociale”.

Un’occasione unica quindi di avvicinarsi ad un linguaggio universale come quello della danza che troppo spesso si considera fruibile solo dagli addetti ai lavori e che invece ha la capacità di comunicare oltre la parola e di coinvolgere ed emozionare davvero tutti.
Il Festival Oltre la linea d’inverno è realizzato con il contributo del MIBACT e il patrocinio della Regione Campania.

Costo del biglietto: 10 euro
Info e prenotazioni: Rosario Liguoro – itinerarte@virgilio.it cell. 366 871 1689

Gabriele Toralbo

Vedi Anche

Premio Terre di Campania, arriva l’ottava edizione nel segno di Dante e Caruso

Venerdì 10 dicembre, alle ore 19:00, si terrà la cerimonia di premiazione presso il Santuario …