Home / Magazine / Icone / William Blake: The doors of perception

William Blake: The doors of perception

28 novembre 1757, Soho, Regno Unito –  12 agosto 1827, Londra, Regno Unito
 

William Blake è stato un poeta, incisore e pittore inglese. Nacque a Londra, al 28A di Broad Street nei paraggi di Golden Square, il 28 novembre del 1757, in una famiglia appartenente alla borghesia. Era il terzo di sette fratelli, una femmina e sei maschi, due dei quali morirono durante l’infanzia. Il padre di Blake, James, era un venditore di calze e maglieria. Non frequentò mai la scuola ma fu educato in casa dalla madre.[3] I Blake non frequentavano la Chiesa Anglicana, e si pensa che appartenessero alla Chiesa Morava. La Bibbia entrò ben presto nella vita di Blake ed ebbe su di lui una profonda influenza, restando fonte di ispirazione per tutta la sua vita. Blake iniziò ad accostarsi all’arte realizzando delle incisioni in cui copiava disegni di antiche rovine greche acquistati per lui dal padre (un’ulteriore indicazione del sostegno che i genitori fornivano alle aspirazioni del figlio), un tipo di attività che allora era preferita al semplice disegno. Grazie a questi disegni – che riproducevano opere di Raffaello, Michelangelo, Maarten van Heemskerck e Albrecht Dürer, entrò per la prima volta in contatto con i modelli classici. I suoi genitori compresero quale fosse la sua indole e decisero di non mandarlo a scuola, ma di iscriverlo invece a dei corsi di disegno. In questo periodo divenne un avido lettore, scegliendo autonomamente gli argomenti che lo interessavano. Iniziò anche ad avvicinarsi alla poesia; i suoi primi lavori lasciano trasparire la sua confidenza con le opere di Ben Jonson e Edmund Spenser.

continua a leggere su wikipedia.org

 


 
 

Vedi Anche

Benny Hill: The Benny Hill Show

21 gennaio 1924 Southampton – 20 aprile 1992 Londra Alfred Hawthorn Hill meglio conosciuto come …