Home / Magazine / WebGiornale / Cultura / Post Covid, il racconto dei nuovi diplomati

Post Covid, il racconto dei nuovi diplomati

A Radio Siani la bella testimonianza dei giovani studenti che hanno affrontato per primi l’esperienza della didattica a distanza. Speranze, paure e sogni di una generazione che ha raggiunto il traguardo della maturità in un modo atipico e diverso da tutti i loro predecessori.
 
 
Il racconto della scuola al tempo del covid e del futuro a cui aspirano ci dimostrano come questi ragazzi sono cresciuti più in fretta del dovuto, alle prese con una pandemia e con l ‘improvvisa costrizione a restare a casa. Emerge come per i giovani che spesso reputiamo cinici e disinteressati, la vicinanza dei compagni, il sostegno fisico degli insegnati, un semplice abbraccio possano essere ancora importanti e fondamentali per completare i processi di crescita che la scuola offre attraverso l’istruzione.
 
 
Anche i limiti tecnologici ed economici di chi ha dovuto adeguarsi alle lezioni on line sono stati rimarcati e dovranno essere affrontati per evitare che l’uso della DAD (didattica a distanza) diventi discriminatorio. In attesa di ciò che ci riserva il futuro poniamo attenzione al nostro presente.

 

di Giuseppe Scognamiglio

Vedi Anche

Ufo degli The Zen Circus: “Nell’Ultima Casa Accogliente raccontiamo suggestioni, fallimenti e risurrezioni”

L'ultima Casa Accogliente è il nuovo album di inediti degli The Zen Circus. Il disco arriva a due anni di distanza da “Il fuoco in una stanza” e dalla loro partecipazione al Festival di Sanremo e alla pubblicazione del romanzo anti-biografico “Andate tutti Aff..”. A parlarci del nuovo album è Massimiliano “Ufo” Schiavelli, che ci racconta la genesi di questo nuovo progetto, tra visioni, idee e suggestioni di una band protagonista da vent'anni della scena rock italiana.