Home / Magazine / Diritti / Fondazione Polis: “Io ci sono”, la testimonianza di Lucia Annibali e l’eredità di Anna Costanza Baldry – FOTO VIDEO E AUDIO

Fondazione Polis: “Io ci sono”, la testimonianza di Lucia Annibali e l’eredità di Anna Costanza Baldry – FOTO VIDEO E AUDIO

Lo scorso 17 giugno, presso la Sala Francesco De Sanctis di Palazzo Santa Lucia, si è svolto il convegno sulla violenza contro le donne “Io ci sono – La testimonianza di Lucia Annibali e l’eredità di Anna Costanza Baldry“.

Dopo i saluti istituzionali di Chiara Marciani, assessore regionale alle Pari opportunità

 

 

e di don Tonino Palmese, presidente della Fondazione Polis della Regione Campania, promotrice dell’iniziativa,

 

 

sono intervenuti i parlamentari Lucia Annibali (che ha presentato le linee guida nazionali “Percorso per le donne che subiscono violenza”,

  

 

On. Paolo Siani

 

 

e Valeria Valente, presidente della commissione d’inchiesta sul femminicidio,

 

 

il prefetto Raffaele Cannizzaro, Commissario per il coordinamento delle iniziative di solidarietà per le vittime dei reati di tipo mafioso e intenzionali violenti,

 

 

Rosaria Manzo, vicepresidente della Fondazione Polis

 

 

ed Enrica Amaturo,  presidente del Comitato Scientifico della Fondazione Polis,

 

 

Paola Di Nicola, magistrata e scrittrice,

 

 

Anna Sorrentino del Dipartimento di Psicologia dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli,

  

 

Antonietta Bozzaotra, presidente dell’Ordine degli Psicologi della Campania.

  

Ha moderato il presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania Ottavio Lucarelli.

 

Durante il convegno, l’attrice Veronica Mazza ha dato lettura dell’ultimo articolo scritto da Anna Costanza Baldry, pubblicato sul “Corriere della Sera” del 9 marzo 2019, giorno della sua scomparsa, e dedicato agli orfani di femminicidio.

 

 

Infine i saluti di  Chiara Marciani, assessore regionale alle Pari opportunità.

A seguire, presso la sede della Fondazione Polis, un momento di degustazione e narrazione a cura della cooperativa EVA, impegnata, in un bene confiscato alla camorra a Casal di Principe, nell’assistenza alle donne vittime di violenza.

 

FONTE: FONDAZIONE POLIS

 

Vedi Anche

UNICEF su GIORNATA CONTRO LO SFRUTTAMENTO DEL LAVORO MINORILE

Dichiarazione di Catherine Russell, Direttore generale dell’UNICEF Per la prima volta dal 2000 è aumentato …