Home / Magazine / Diritti / Lo sport poco accessibile

Lo sport poco accessibile

Quasi un bambino su cinque in Italia non fa sport nel tempo libero e per il ventisette percento di loro la motivazione deve essere ricercata nella mancanza di possibilità economiche delle famiglie di affrontare questa spesa.  Circa un minore su dieci, invece, non pratica attività motorie neppure a scuola, per mancanza di spazi attrezzati o per l’assenza di attività nel programma scolastico. Questi i dati principali che emergono dalla ricerca ‘Lo stile di vita dei bambini e dei ragazzi’, realizzata da Ipsos per Save the Children e presentata ieri ad Expo 2015.  La sedentarietà, diventa di conseguenza un tratto distintivo per le nuove generazioni, diventando un’abitudine riscontrabile nella vita quotidiana.

Fabio Noviello

Vedi Anche

P.I.N. For Life – persone indipendenti per la vita, la presentazione del progetto – VIDEO

PARTE IN CAMPANIA PROGETTO PER IL RECUPERO E CONTRASTO DEI LUDOPATICIASSOUTENTI CAMPANIA INSIEME AD UNA …