Home / Magazine / Diritti / Immigrazione-Terrorismo un binomio che stona

Immigrazione-Terrorismo un binomio che stona

Una dichiarazione del ministro degli Esteri Gentiloni ha suscitato una grande contestazione, il ministro ha dichiarato “rischi di infiltrazione anche notevoli di terroristi dall’immigrazione”. “La cosa più importante è non creare allarmismi confondendo i piani del terrorismo e dell’immigrazione”. Lo dichiara Oliviero Forti, responsabile immigrazione della Caritas, commentando le dichiarazioni fatte oggi dal ministro degli Esteri Paolo Gentiloni durante un vertice anti Isis a Londra. Ne ha approfittato subito il segretario generale della Lega Nord dichiarando di essere contro all’operazione Triton e a nuovi sbarchi per le ragioni esposte dal ministro Gentiloni, che in seguito ha però corretto il tiro dichiarato che non si può “diffondere l’idea che dietro i barconi di disperati che approdano sulle nostre coste si annidi il terrorista col kalashnikov”. Sembra superfluo, ma a quanto pare molto importante chiarire che il terrorismo utilizza altri modi per raggiungere i nostri paesi, i ‘viaggi della disperazione’ hanno altri fini e motivazioni.

Fabio Noviello

Vedi Anche

P.I.N. For Life – persone indipendenti per la vita, la presentazione del progetto – VIDEO

PARTE IN CAMPANIA PROGETTO PER IL RECUPERO E CONTRASTO DEI LUDOPATICIASSOUTENTI CAMPANIA INSIEME AD UNA …