Home / Magazine / WebGiornale / Ambiente / Londra, 7000 taxi elettrici entro 2020

Londra, 7000 taxi elettrici entro 2020

Interessante ed ecosostenibile la sfida lanciata dal sindaco di Londra Boris Johnson, che ha promesso di dotare la città di settemila taxi elettrici entro il 2020, precedendo così di dieci anni l’abbassamento di emissioni di ossido d’azoto, come aveva richiesto l’Ue.

Una rivoluzione in buona sostanza che avrà necessariamente bisogno di passi intermedi, soprattutto per convincere i cittadini londinesi che i mezzi alternativi alle proprie auto siano in grado di sostituirle positivamente e non solo per l’abbassamento di emissioni dei nocivi gas Nox. Non solo taxi dunque, ma anche bus, mezzi che oggi Londra sta sperimentando ad idrogeno, come già succede in altre capitali europee. Questa scelta permetterà un drastico taglio del settantacinque per cento dell’emissione di gas nocivi nell’aria della capitale inglese.

La proposta di Johnson è stata corredata dalla notizia di un tassa supplementare di dieci sterline (circa tredici euro) che il primo cittadino londinese ha deciso di imporre alle auto private che vogliano entrare nell’area C della città. Il sindaco ha sperimentato da sé la guida di un prototipo di taxi elettrico, a margine della quale ha dichiarato che “è superbo, una macchina assolutamente affascinante, un capolavoro dell’engineering britannico ed è anche totalmente silenzioso, è la Rolls-Royce dei taxi e può fare 100 miglia con un gallone”.

Buona notizia per le compagnie di taxi che, secondo i calcoli dei progettatori e costruttori Ecotive e Frazer-Nash Research, permetterà un risparmio tra le venti e le quaranta sterline al giorno rispetto agli attuali Metrocab a gasolio, grazie all’utilizzo limitato della sezione termica del sistema Ev con range extender. I taxi elettrici dovrebbero avere un’autonomia di 560 chilometri che potrà essere ricaricata nei momenti in cui il mezzo sarà fuori servizio.

Chi andrà male rispetto a questa decisione di Johnson è l’azienda italiana Vm di Cento che fornisce la maggior parte dei motori a gasolio degli attuali cab.

Stefano Malla

Vedi Anche

Festambiente: per partecipare come volontari c’è tempo fino al 25 luglio

Festambiente sta per tornare e per i volontari che hanno intenzione di diventare protagonisti della …