Home / Magazine / Legalità / Libera 2.0 anni, formazione estiva a Salerno

Libera 2.0 anni, formazione estiva a Salerno

Ai nastri di partenza la Prima Edizione della Formazione Estiva di Libera in Provincia di Salerno. Il Coordinamento Provinciale di Libera ha inteso infatti predisporre un seminario di formazione e aggiornamento in formula residenziale della durata di un intero weekend, con l’auspicio che possa trasformarsi in un appuntamento fisso anche per i prossimi anni. Il programma partirà alle ore 15,00 di venerdì 29 agosto e si concluderà alle ore 13,00 di domenica 31 agosto. Sede del percorso di formazione sarà il Centro “Don Tonino Bello”, in via Olmo a Prepezzano di Giffoni Sei Casali (Sa). Qui si sistemeranno i 30 partecipanti che sceglieranno la formula residenziale. Nell’ampio giardino della struttura saranno invece ospitati quanti sceglieranno la modalità del campeggio in tenda. I destinatari del seminario sono, in via prioritaria, Referenti e iscritti in forma singola o associata. I temi trattati nelle varie sessioni di formazione saranno i seguenti:

• Azzardopoli: le mani delle mafie sul gioco d’azzardo.
• Le vittime delle mafie: un dovere di memoria.
• Dal bene confiscato al bene comune.
• Le campagne di Libera: Riparte il futuro e Miseria Ladra.
• Educare alla legalità: formare i formatori.
• Il ruolo della scuola nella lotta alle mafie.
• Organizzazione e comunicazione: Libera 2.0 anni.

“Tante volte in questi anni don Luigi Ciotti ha richiamato la nostra attenzione sulla necessità di approfondire il senso ed i contenuti del nostro impegno in Libera – spiega la Referente provinciale Anna Garofalo. È fondamentale che la nostra militanza civile sui temi dell’antimafia sociale sia caratterizzata da coerenza, continuità e, soprattutto, poggi su solide basi di conoscenza. Il rischio del sapere di superficie e di seconda mano, è bene ricordarlo, è infatti sempre in agguato e può avere conseguenze assai negative. Dunque, la formazione deve essere ed è per tutti noi una precisa responsabilità, un’esigenza quotidiana, oltre che occasione di incontro, di costruzione e rafforzamento di un senso di comunità che deve accompagnare il nostro impegno”.

Il seminario sarà chiuso dal vicepresidente nazionale di Libera don Marcello Cozzi. Per informazioni e contatti è possibile scrivere all’indirizzo di posta elettronica salerno@libera.it

Comunicato stampa

di Redazione

Vedi Anche

XXVI Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

La Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie giunge alla …