Home / Magazine / Diritti / ‘Le stanze aperte’, l’anonima e incerta realtà degli O.p.g.

‘Le stanze aperte’, l’anonima e incerta realtà degli O.p.g.

Venerdì 21 marzo alle ore 18 a Napoli, presso il Palazzo Grenoble sito in via Crispi, ci sarà la proiezione del film ‘Le stanze aperte’, un documentario che affronta tematiche legate alle condizioni dell’internamento detentivo grazie alla presenza di magistrati, psichiatri e cineasti italiani e francesi.

Il film è nato in concomitanza con la chiusura per legge degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari italiani fissata per il 2013 e che, a tutt’oggi, languono in una situazione di gravissimo stallo nel processo di dismissione di tali strutture.

È il cammino in compagnia di storie e di personaggi veri incontrati tra gli internati, i detenuti e il personale in servizio presso l’O.P.G di Secondigliano che hanno scelto di raccontarsi insieme ai versi di Merini e Shakespeare, del libro della Genesi e delle musiche di Vivaldi.

Interverranno, tra gli altri, Alex Zanotelli, lo psichiatra Emilio Lupo, l’attore protagonista del film Vincenzo Merolla. Previsti gli interventi dal pubblico, del regista Lamberto Lambertini e del magistrato Raffaele Cantone.


Fabio Noviello

Vedi Anche

Hikaya: Quattro podcast che raccontano quattro storie di giovani donne afghane

4 donne dall’Afghanistan, podcast per sensibilizzare e favorire la raccolta fondi lanciata da Pangea, a …