Home / Magazine / Musica / Capone & BungtBangt al Teatro Trianon ft. Lucariello

Capone & BungtBangt al Teatro Trianon ft. Lucariello

Il 17 maggio alle 21.00 al teatro Trianon il pubblico napoletano potrà assistere ad un’anteprima del tour estivo di Capone & BungtBangt. Intitolato Eco Music Live toccherà tutta la penisola tra eco festival e concerti nei quali il pubblico potrà godere dell’irresistibile stile eco urban che la band propone.
Non più strumenti fatti con materiali riciclati che simulano quelli canonici. Ora è il momento di far cantare la “monnezza”, di rendere unici quei suoni che Capone e co. hanno saputo rendere così qualitativamente elevati da essere diventati una realtà importante della musica Italiana nel mondo.
Perciò la buatteria, la scopa elettrica, la mazzimba non hanno più bisogno di dimostrare di suonare come, ed a volte meglio, degli strumenti tradizionali, ma l’esatto contrario: saranno le chitarre, le batterie i bassi, magari, ad ispirarsi a gli strumenti di Capone & BungtBangt.
“Non ho più bisogno di dimostrare che dalla monnezza possono nascere strumenti fantastici. Ora voglio che la differenza sia percepibile, le gente deve sentire che noi suoniamo in maniera diversa e che proponiamo qualcosa di rivoluzionario!”
Le canzoni acquistano un sound post atomico, techno, hip hop grazie all’introduzione di nuovi strumenti come il tubolophon, uno strumento armonico fatto con tubi in pvc che si comporta come un campionatore.
La scaletta conterrà brani come Uaiò, il Ballo del PorPonPof, Lisca di Pesce che hanno fatto conoscere la band al grande pubblico, ma anche canzoni della produzione di Capone pre BungtBangt come ‘o Boss, Scioscia, ‘o Sang è Sang che negli anni ’90 hanno fatto di Capone “il profeta del drum and bass” (Rockstar)
Anche la line up si è ricompattata: a Capone, Alessandro “Mr Paradais” Paradiso, Diego “Zelo” Leone, Salvatore “Maestro” Zannella si aggiunge Vincenzo “il Rosso” Falco che dopo una pausa di quattro anni rientra contribuendo in maniera significativa alla realizzazione di questa nuova e, sicuramente più radicale, scelta sonora.
Oggi non possiamo più dire chi dei cinque musicisti suona cosa, sul palco ci sono dei materiali riciclati ed i musicisti si avvicendano nel suonarli in un concerto senza soluzione di continuità come se Capone & BungtBangt avessero riciclato anche l’antico concetto della musica anni ’70 quando un concerto era un viaggio senza soluzione di continuità.

Il concerto del Trianon sarà impreziosito dalla partecipazione di Lucariello, il rapper di Capotto di legno che sparerà le sue rime crude su ritmiche contaminate e non necessariamente allineate con il puro stile hip hop. Questo featuting è il preludio alla collaborazione che vedrà il rapper ospite del prossimo disco di Capone & BungtBangt. Per l’occasione verrà eseguito in anteprima una versione del brano in lavorazione ed alcuni dei brani più significativi di Lucariello.

La scaletta: ‘o Boss, Scioscia, Acito, Nagual, Lisca di Pesce, il Ballo del Por Pon Pof, Uaiò, Cappotto di Legno, Bianca, Crack, ‘0 Sang è Sang + bis

Vedi Anche

Enzo Gragnaniello: Tribù e passione

20 ottobre 1954 Napoli Enzo Gragnaniello è un cantautore italiano. È uno tra gli artisti …