L' Associazione NutriAfrica organizza l’evento “Vintage per l'Africa", dedicato alla moda d'altri tempi, che si terrà il 27 febbraio 2020 presso la location "Fabric Hostel & Club" di Portici.

18 febbraio 1898 Modena - 14 agosto 1988 Modena

 

Enzo Anselmo Ferrari è stato un imprenditore, dirigente sportivo e pilota automobilistico italiano, fondatore della omonima casa automobilistica, la cui sezione sportiva, la Scuderia Ferrari, conquistò, con lui ancora in vita, 9 campionati del mondo piloti di Formula 1 e 17 totali. Enzo Ferrari nacque a Modena il 18 febbraio del 1898, ma, stando a quanto da lui stesso raccontato, il padre denunciò la sua nascita all'anagrafe soltanto due giorni dopo, a causa di una fortissima nevicata che bloccò le strade, facendolo dunque risultare come nato il 20 febbraio. La notizia della nevicata però non trova riscontro dalle osservazioni meteorologiche di quel giorno, in cui secondo l'Osservatorio Geofisico dell'Università di Modena e Reggio Emilia si registrò una temperatura minima di -1.8 °C e massima di +10.8 °C, senza alcun fenomeno nevoso in quel giorno e anche nell'intero mese di febbraio. La sua famiglia sperava in una figlia femmina, visto che l'erede designato era il primogenito Alfredo Junior, detto Dino (da non confondere con l'omonimo figlio di Enzo). Il padre, Alfredo Ferrari, era originario di Carpi (in provincia di Modena), mentre la madre, Adalgisa Bisbini, era originaria di Forlì. La famiglia viveva in via Paolo Ferrari 85, nella casa adiacente all'officina di carpenteria meccanica fondata da Alfredo, che lavorava per le vicine ferrovie; il complesso abitativo, unitamente a una nuova galleria espositiva, è attualmente sede del museo Enzo Ferrari.

 

 

continua a leggere su wikipedia.org

16 febbraio 1979 Urbino

 

Valentino Rossi è un pilota motociclistico italiano.
Tra i piloti più titolati del motociclismo, in virtù dei nove titoli mondiali conquistati (cinque dei quali vinti consecutivamente tra il 2001 e il 2005), è l'unico pilota nella storia del Motomondiale ad aver vinto il Mondiale in quattro classi differenti: 125 (1), 250 (1), 500 (1) e MotoGP (6). Detiene inoltre il primato del maggior numero di Gran Premi disputati consecutivamente nel mondiale di velocità, con 228 presenze. Inoltre è il proprietario dello SKY Racing Team VR46. Figlio di Stefania Palma e di Graziano Rossi, a sua volta pilota motociclistico a cavallo degli anni 1970 e 1980, nasce a Urbino, per poi crescere nel paese di Tavullia, in provincia di Pesaro. Grazie alla passione motociclistica del padre, Valentino vive fin dal suo primo anno di vita a contatto con i motori:
«Andavamo sul piazzale della Berloni, legavo con una corda la sua macchinina dietro al mio motorino e lo trainavo mentre faceva i traversi e il controsterzo». Quanti anni aveva? «Forse manco due, me lo ricordo perché a due anni e mezzo ha avuto in regalo un motorino con le rotelle. Che ha tolto quasi subito.» Così si esprime il padre Graziano in un'intervista del febbraio 2015.
Fin da bambino usa sempre il numero 46, anche nelle annate in cui ha la possibilità di sfoggiare l'1 di campione in carica; è lo stesso numero precedentemente utilizzato nel Motomondiale dal padre e successivamente da un pilota giapponese di cui era molto appassionato.

 

 

continua a leggere su wikipedia.org

15 febbraio 1898 Napoli - 15 aprile 1967 Roma

 

Totò, pseudonimo di Antonio Griffo Focas Flavio Angelo Ducas Comneno Porfiro-genito Gagliardi de Curtis di Bisanzio, è stato un artista italiano. Attore simbolo dello spettacolo comico in Italia, soprannominato «il principe della risata», è considerato, anche in virtù di alcuni ruoli drammatici, uno dei maggiori interpreti nella storia del teatro e del cinema italiani. Si distinse anche al di fuori della recitazione, lasciando contributi come drammaturgo, poeta, paroliere, cantante.
Nato Antonio Vincenzo Stefano Clemente da Anna Clemente (Palermo, 2 gennaio 1881 - Napoli, 23 ottobre 1947) e dal marchese Giuseppe De Curtis (Napoli, 12 agosto 1873 - Roma, 29 settembre 1944), fu adottato nel 1933 dal marchese Francesco Maria Gagliardi Focas
Maschera nel solco della tradizione della commedia dell'arte, accostato a comici come Buster Keaton e Charlie Chaplin, ma anche ai fratelli Marx e a Ettore Petrolini. In quasi cinquant'anni di carriera spaziò dal teatro (con oltre 50 titoli) al cinema (con 97 pellicole) e alla televisione (con 9 telefilm e vari sketch pubblicitari), lavorando con molti tra i più noti protagonisti dello spettacolo italiano e arrivando a sovrastare con numerosi suoi film i record d'incassi. Adoperò una propria unicità interpretativa, che risaltava sia in copioni puramente brillanti sia in parti più impegnate, sulle quali si orientò soprattutto verso l'ultima fase della sua vita, che concluse in condizioni di quasi cecità a causa di una grave forma di corioretinite, probabilmente aggravata dalla lunga esposizione ai fari di scena. Spesso stroncato dalla maggior parte dei critici cinematografici, fu ampiamente rivalutato dopo la morte, tanto da risultare ancor oggi il comico italiano più popolare di sempre.
Franca Faldini, sua compagna, diventata giornalista e scrittrice dopo la morte dell'attore, scrisse nel 1977 il libro Totò: l'uomo e la maschera, realizzato insieme a Goffredo Fofi, in cui raccontò sia il profilo artistico sia la vita dell'attore fuori dal set, con l'intento principale di smentire alcune false affermazioni riportate da scrittori e giornalisti riguardo alla sua personalità.

 

 

continua a leggere su wikipedia.org

14 febbraio 1972 Roma

 

Valerio Marco Massimo Maria Mastandrea è un attore italiano di teatro, cinema e televisione.
È stato candidato otto volte ai David di Donatello, vincendo per ben tre volte il premio rispettivamente per i film La prima cosa bella, Gli equilibristi e Viva la libertà. Altri suoi film importanti sono N (Io e Napoleone), Non pensarci, Romanzo di una strage, Perfetti sconosciuti e La felicità è un sistema complesso. Nel 2015 ha prodotto il film Non essere cattivo di Claudio Caligari. Dopo aver debuttato nel 1993 in teatro, approda quasi per caso alla carriera cinematografica con Ladri di cinema (1994), film diretto da Piero Natoli. Diventa noto al pubblico televisivo per la sua partecipazione a una serie di puntate del Maurizio Costanzo Show e di Quelli che... il calcio. Nel 1996 diventa popolare a livello nazionale per la sua interpretazione nel ruolo di Tarcisio, nel film Palermo Milano - Solo andata del regista Claudio Fragasso. Nel 1996 per la sua interpretazione in Tutti giù per terra del regista Davide Ferrario, riceve la Grolla d'oro al miglior attore e il Pardo al Festival di Locarno. Ottimo riscontro di pubblico riceve, tra il 1998 e il 1999, grazie all'interpretazione di Rugantino nell'omonima commedia musicale di Garinei e Giovannini, che viene replicata ogni sera con il tutto esaurito.
Nel 2005 esordisce alla regia con il cortometraggio Trevirgolaottantasette, su soggetto di Daniele Vicari e sceneggiatura di Vicari e dello stesso Mastandrea. Il corto parla del problema delle cosiddette morti bianche in Italia, ovvero dei morti sul lavoro. Il titolo (3,87) è la media delle persone che in Italia muore sul lavoro ogni giorno.

 

 

continua a leggere su wikipedia.org

13 febbraio 1950 Chobham

 

Peter Brian Gabriel è un cantante, polistrumentista, compositore, produttore discografico e attivista britannico.
Dopo aver raggiunto il successo nel celebre gruppo rock progressivo Genesis come cantante, flautista e percussionista, ha intrapreso una carriera solista di successo sperimentando numerosi linguaggi musicali. A partire dalla seconda metà degli anni ottanta è stato impegnato nella promozione della world music attraverso la sua etichetta Real World, nella ricerca di moderne tecniche di incisione e nello studio di nuovi metodi di distribuzione della musica online. È anche noto per il suo costante impegno umanitario. Nel 1966 Gabriel è ancora uno studente della Charterhouse Public School quando forma la band dei Garden Wall assieme ai compagni di scuola Tony Banks e Chris Stewart. Nel 1967 il gruppo si fonde con i due componenti degli Anon (altra band studentesca della Charterhouse) Mike Rutherford e Anthony Phillips dando vita al primo nucleo dei Genesis, collettivo che si prefigge inizialmente l'intento di essere una sorta di cooperativa di musicisti atta a scrivere e a comporre musica per altri. Il nome del gruppo viene suggerito da un altro studente della Charterhouse, Jonathan King, che sarà anche produttore del primo album: From Genesis to Revelation.
Come amante della musica soul, il cantato di Gabriel si ispira a varie fonti, in modo particolare a Otis Redding, Nina Simone, a Gary Brooker dei Procol Harum e a Cat Stevens per il quale Gabriel suona il flauto nell'album Mona Bone Jakon del 1970.

 

 

continua a leggere su wikipedia.org

12 febbraio 1809 Shrewsbury - 19 aprile 1882 Londra

 

Charles Robert Darwin è stato un biologo, naturalista e illustratore britannico, celebre per aver formulato la teoria dell'evoluzione delle specie animali e vegetali per selezione naturale agente sulla variabilità dei caratteri ereditari, e della loro diversificazione e moltiplicazione per discendenza da un antenato comune. Pubblicò la sua teoria sull'evoluzione delle specie nel libro L'origine delle specie (1859), che è il suo lavoro più noto. Raccolse molti dei dati su cui basò la sua teoria durante un viaggio intorno al mondo sulla nave HMS Beagle, e in particolare durante la sua sosta alle Isole Galápagos. Nacque a Shrewsbury, contea inglese del Regno Unito, quinto dei sei figli di Robert Darwin, medico generico del paese con una positiva carriera professionale, e Susannah Wedgwood; era nipote di Erasmus Darwin e Josiah Wedgwood. Da scolaro lesse il libro The Natural History and Antiquities of Selborne, testo diffuso in quel tempo, contenente le osservazioni di campagna scritte dal naturalista Gilbert White, considerato uno dei padri fondatori della storia naturale. Darwin ne restò affascinato ed iniziò a collezionare insetti, rocce e minerali, ad osservare gli uccelli dei dintorni del paese e a praticare la caccia.

 

 

continua a leggere su wikipedia.org

16 febbraio 1935 Genova

 

Edda Dell'Orso, nome d'arte di Edda Sabatini, è una cantante italiana.
Per la sua attività nel mondo musicale ha sempre usato il cognome del marito, il noto compositore e pianista Giacomo Dell'Orso; la sua bella voce da soprano è indissolubilmente legata alla colonna sonora del film Giù la testa di Sergio Leone, scritta da Ennio Morricone, ma la sua carriera è comunque notevole sia per la qualità del suo lavoro che per le sue numerosissime collaborazioni. Genovese, si trasferisce a Roma con la famiglia; si diploma nel 1956 in canto e pianoforte all'Accademia nazionale di Santa Cecilia di Roma, e comincia l'attività come corista nel gruppo corale di Franco Potenza.
Nel 1958 sposa Giacomo Dell'Orso, conosciuto all'Accademia nel 1952 e da cui avrà un figlio e una figlia; dopo due anni entra nei "Cantori Moderni" di Alessandroni, dove ha modo di partecipare all'incisione di molti 45 giri di artisti della RCA Italiana.
È appunto durante queste registrazioni, dove spesso è presente come arrangiatore Ennio Morricone, che il maestro nota la voce da soprano, con un'estensione di tre ottave, della Dell'Orso, e decide di affidarle delle parti da solista nella realizzazione di alcune colonne sonore, tra cui le più note di questo periodo sono Il buono, il brutto, il cattivo nel 1966 e C'era una volta il West nel 1968, entrambe di Sergio Leone.

 

 

continua a leggere su wikipedia.org

15 febbraio 1980 Omaha

 

Conor Mullen Oberst è un cantautore e poeta statunitense, meglio conosciuto per il suo lavoro con i Bright Eyes.
Ha suonato anche in numerose band indie rock, tra cui i Desaparecidos, The Faint, Commander Venus, Park Ave. e, il suo progetto più recente, Conor Oberst and the Mystic Valley Band. Egli è anche cofondatore e direttore esecutivo delle case discografiche indipendenti Team Love e Saddle Creek Records. Oberst è nato e cresciuto a Omaha, Nebraska. È figlio di Matthew Oberst Sr., manager della compagnia di assicurazioni Mutual of Omaha, e Nancy Oberst, direttrice di scuola elementare. È cresciuto assieme ai suoi due fratelli maggiori, Justin Oberst, avvocato, e Matthew Oberst Jr., musicista conosciuto per la sua band Sorry About Dresden. La madre di Oberst sostiene che il figlio ha cominciato a giocare con il pianoforte e cantare sin da quando aveva 2 anni. Oltre a suo fratello Matt, anche il padre è un musicista che in gioventù suonava la chitarra e il pianoforte per numerose cover band, e loro due assieme hanno cominciato ad insegnare a Conor a suonare la chitarra all'età 10 anni. Non appena fu in grado di suonare due accordi, iniziò a scrivere canzoni. In quel periodo scoprì anche l'Antiquarium, un negozio di dischi di Omaha, che aveva funzione di mecca per molti altri musicisti.

 

 

continua a leggere su wikipedia.org

Iniziative Radio Siani

Premio Luchetta 2018 a Radio Siani, Grazie e avanti tutta

Premio Luchetta 2018 a Radio Siani, Grazie e avant...

“… Fare numero, essere in tanti non è solo importante, ma è proprio fondamentale… noi siamo Giancarlo Siani, noi che scr...

Il documentario Dieci storie proprio così in onda su Rai 1 domenica 8 aprile ore 24.00 speciale TG1

Il documentario Dieci storie proprio così in onda ...

Domenica 8 aprile all’interno dello speciale TG1 ore 24.00 sarà trasmesso il documentario, prodotto da RAI CINEMA e JMOV...

Il brindisi di Natale di Radio Siani con il Procuratore Filippelli, la sua squadra e la famiglia Barbaro

Il brindisi di Natale di Radio Siani con il Procur...

Anche quest'anno si è svolto il tradizionale brindisi natalizio presso il bene confiscato al corso Resina di Ercolano (N...

«
»

Tweets

Radio Siani
RT @Fgs_Fondazione: Solidarietà a #MarioDeMichele. La camorra ha sparato contro la sua auto, nel pomeriggio di ieri, nella zona periferica…
Radio Siani
RT @SianiPaolo: Giancarlo dopo 34 anni dalla sua morte, è cittadino onorario alla memoria della città di Torre Annunziata. il consiglio com…
Follow Radio Siani on Twitter

Sponsor Tecnologico

Contact Us

  • Address: Corso Resina n° 62 80056 Ercolano NA
  • Tel: +(039) 08119700927
  • Fax: +(039) 08119700927
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Website: www.radiosiani.com
  • YouTube: RadioSiani
  • Facebook: Radio Siani la Radio della Legalità
  • Twitter: @RadioSiani
  • Instagram: @radiosiani