Frattamaggiore ricorda le vittime di mafie

Scritto da  Pubblicato in Il punto di Sottoterra Lunedì, 17 Marzo 2014 10:40

L'associazione di volontariato Sottoterra Movimento Antimafie in collaborazione con Libera unitamente con l'Isis 'G. Filangieri' e con il Csv, Centro Servizi per il Volontariato di Napoli ha organizzato sul territorio di Frattamaggiore una marcia per la legalità il 21 marzo in occasione della XIX Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti di tutte le mafie. "Il 21 marzo, primo giorno di primavera, è il simbolo della speranza che si rinnova ed è anche occasione di incontro con i familiari delle vittime che nell'antimafia hanno trovato la forza di risorgere dal loro dramma, elaborando il lutto per una ricerca di giustizia vera e profonda, trasformando il dolore in uno strumento concreto, non violento, di impegno e di azione di pace", così come si legge dal sito di Libera.

Nell'ambito del progetto 'Scuole e volontariato' in collaborazione con l'istituto 'G. Filangieri' ha organizzato una marcia di impegno civile con tutti gli studenti di Frattamaggiore di ogni scuola di ogni ordine e grado al fine di ricordare le vittime di mafia e altresì l'importanza di una didattica altra che insegni agli studenti del territorio un momento aggregativo per la legalità. La marcia di Frattamaggiore è uno dei cento passi verso la marcia nazionale del 22 marzo organizzata da Libera Contro le Mafie a Latina e si inserisce negli 'eVenti' di cambiamenti del ventennale dell'assassinio di don Peppe Diana. La marcia si configura come manifestazione sul territorio del progetto 'Sostieni la legalità' con gli studenti del Filangieri: i ragazzi durante gli incontri nell'associazione Sottoterra sono venuti a contatto con una didattica altra che dovrebbe essere inserita in tutti i calendari scolastici, l'ora di antimafia. Le date del 19 marzo e del 21 marzo, non sono più la festa del papà e di San Giuseppe e il primo giorno di primavera, ma sono date e giornate di impegno civile con avvenimenti importanti, quali l'assassinio di Don Peppe Diana, di cui quest'anno ricorre il ventennale.

L'area a nord di Napoli è ormai teatro di faide tra clan: corpi carbonizzati, vittime innocenti quali Enzo Ferrante lo scorso 27 febbraio ad Arzano. Ferrante, sposato e padre di due bambini è stato ucciso per errore. Era all'interno del centro estetico e i sicari lo avrebbe scambiato per il guardaspalle di Ciro Casone, il vero obiettivo dei killer. I ragazzi marceranno anche per lui.

Che questa giornata di impegno civile diventi una precondizione essenziale della nostra esistenza.

Sottoterra Movimento Antimafie

Ultima modifica il Lunedì, 17 Marzo 2014 10:53

Video

Iniziative Radio Siani

Premio Luchetta 2018 a Radio Siani, Grazie e avanti tutta

Premio Luchetta 2018 a Radio Siani, Grazie e avant...

“… Fare numero, essere in tanti non è solo importante, ma è proprio fondamentale… noi siamo Giancarlo Siani, noi che scr...

Il documentario Dieci storie proprio così in onda su Rai 1 domenica 8 aprile ore 24.00 speciale TG1

Il documentario Dieci storie proprio così in onda ...

Domenica 8 aprile all’interno dello speciale TG1 ore 24.00 sarà trasmesso il documentario, prodotto da RAI CINEMA e JMOV...

Il brindisi di Natale di Radio Siani con il Procuratore Filippelli, la sua squadra e la famiglia Barbaro

Il brindisi di Natale di Radio Siani con il Procur...

Anche quest'anno si è svolto il tradizionale brindisi natalizio presso il bene confiscato al corso Resina di Ercolano (N...

«
»

Tweets

Radio Siani
Disponibile il #podcast e la #gallery della #puntata di #AcinoEbbro: @marinalaimo intervista Gino Oliviero e Carmin… https://t.co/HXbEuSb5xp
Radio Siani
RT @SianiPaolo: La mafia ha sempre più paura dei giornalisti. Rinforzata la scorta a Sandro Ruotolo. Io sto con Sandro ed è importante far…
Follow Radio Siani on Twitter

Sponsor Tecnologico

Contact Us

  • Address: Corso Resina n° 62 80056 Ercolano NA
  • Tel: +(039) 08119700927
  • Fax: +(039) 08119700927
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Website: www.radiosiani.com
  • YouTube: RadioSiani
  • Facebook: Radio Siani la Radio della Legalità
  • Twitter: @RadioSiani
  • Instagram: @radiosiani