×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 42

Strage di Castelvolturno: verso l'istituzione di una « Giornata della Memoria ».

Scritto da  Pubblicato in Legalità Martedì, 17 Settembre 2013 13:41

Mercoledì 18 settembre 2013 ricorre l’anniversario della nota “strage di Castel Volturno”. 

Cinque anni fa infatti venne consumata sul litorale domitio una delle più violente e sanguinose stragi di camorra: un gruppo di 5 persone capeggiate dal boss Giuseppe Setola uccise un italiano, Antonio Celiento, e poi riversò su sette ghanesi innocenti oltre 125 proiettili di kalashnikov e mitragliatrici varie, uccidendone sei: Kwadwo Owusu Wiafe, Ibrahim Alhaji, Karim Yakubu (detto “Awanga”), Kuame Antwi Julius Francis, Justice Sonny Abu, e Eric Affun Yeboah. Solo uno sopravvisse, Joseph Ayimbora, che diverrà poi testimone chiave nel processo che consegnerà l’intero commando alla giustizia. La strage stessa, dunque, è la prova che la camorra, sfortunatamente, ci unisce. 

Ma come quella strage è riuscita a unire il nostro sangue, è importante che unisca anche i nostri destini. Per questo anche quest’anno si terrà una giornata di commemorazione di fronte della ex sartoria africana “Ob Exotic Fashion”, continuando così un percorso che negli anni ha coinvolto cittadini, immigrati, studenti, associazioni ed istituzioni locali e nazionali, verso la costituzione di una “giornata della memoria”. 

Rendere il 18 settembre una “giornata della memoria” vuol dire molto. Vuol dire:

Ricordare a noi stessi che la camorra, nonostante tutto, non può vincere sul nostro territorio;
Rifiutare l’idea, spesso strumentalizzata e appositamente fomentata, che quello che ci divide sia più forte di quello che ci unisce;
Gridare a tutto il mondo che Castel Volturno è molto più di quello che raccontano i giornalisti, sempre alla ricerca di scandali e divisioni. Castel Volturno è anche ricordo, solidarietà e soprattutto voglia di lottare insieme; 
Educare noi stessi e i nostri giovani al fatto che una Castel Volturno senza memoria è una Castel Volturno senza futuro;
Educare noi stessi a gridare insieme, italiani e stranieri, ogni singolo giorno –in ricordo di quel 18 settembre- il nostro “No!” alla camorra. Perché il silenzio uccide, mentre l’opporsi a ciò che ci opprime ci rende liberi. 

Negli anni, in occasione dell’anniversario della strage, si è organizzato molto: sono venuti molti cittadini, associazioni, rappresentanti delle istituzioni locali e nazionali, magistrati. Si è commemorato, ricordato, addirittura tenuto lezioni sulla camorra a classi delle scuole superiori. Ma non basta. 

È importante che il 18 settembre divenga piano piano una “giornata della memoria”, una data fondamentale per la cittadinanza di Castel Volturno. È importante organizzare eventi, ma soprattutto creare percorsi di collaborazione ed educazione, proprio a partire dalle scuole. Basta poco, e può dare molto. 

Percorsi che partano dalla “memoria” di qualcosa di terribile, per poter poi osare un “futuro” bellissimo. Perchè "dove c'è bellezza non c'è camorra".

Promotori: 

Movimento dei Migranti e dei Rifugiati - Ass. “Senegalesi di Caserta” - Caritas Diocesana di Caserta - CSA Ex Canapificio - Associazione Sindacale Anticamorra “RES” - Missionari Comboniani di Castel Volturno - Padri Sacramentini - Associazione “Black&White” - Padre Alex Zanotelli - Istituto Superiore di Scienze Religiose “S.Pietro” di Caserta - Migrantes di Caserta - Libera Caserta - Comitato “Don Peppe Diana” - 
Casa Ruth.

Fonte: Comunicato stampa

Per altre info clicca qui

Iniziative Radio Siani

Premio Luchetta 2018 a Radio Siani, Grazie e avanti tutta

Premio Luchetta 2018 a Radio Siani, Grazie e avant...

“… Fare numero, essere in tanti non è solo importante, ma è proprio fondamentale… noi siamo Giancarlo Siani, noi che scr...

Il documentario Dieci storie proprio così in onda su Rai 1 domenica 8 aprile ore 24.00 speciale TG1

Il documentario Dieci storie proprio così in onda ...

Domenica 8 aprile all’interno dello speciale TG1 ore 24.00 sarà trasmesso il documentario, prodotto da RAI CINEMA e JMOV...

Il brindisi di Natale di Radio Siani con il Procuratore Filippelli, la sua squadra e la famiglia Barbaro

Il brindisi di Natale di Radio Siani con il Procur...

Anche quest'anno si è svolto il tradizionale brindisi natalizio presso il bene confiscato al corso Resina di Ercolano (N...

«
»

Tweets

Radio Siani
RT @Fgs_Fondazione: Solidarietà a #MarioDeMichele. La camorra ha sparato contro la sua auto, nel pomeriggio di ieri, nella zona periferica…
Radio Siani
RT @SianiPaolo: Giancarlo dopo 34 anni dalla sua morte, è cittadino onorario alla memoria della città di Torre Annunziata. il consiglio com…
Follow Radio Siani on Twitter

Sponsor Tecnologico

Contact Us

  • Address: Corso Resina n° 62 80056 Ercolano NA
  • Tel: +(039) 08119700927
  • Fax: +(039) 08119700927
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Website: www.radiosiani.com
  • YouTube: RadioSiani
  • Facebook: Radio Siani la Radio della Legalità
  • Twitter: @RadioSiani
  • Instagram: @radiosiani