In memoria della vittima innocente di Ercolano Salvatore Barbaro a dieci anni dalla sua scomparsa - FOTO VIDEO AUDIO

Scritto da  Pubblicato in Legalità Mercoledì, 13 Novembre 2019 14:09

 Questa mattina, a dieci anni da quel tragico 13 novembre, abbiamo ricordato il giovane Salvatore Barbaro, vittima innocente di camorra della città di Ercolano.

Organizzata da Cooperativa Sociale Giancarlo Siani - Radio Siani, FAI Antiracket Ercolano, Comune di Ercolano, Libera contro le mafie, Legacoop e Osservatorio Ambiente e Legalità Parco Nazionale del Vesuvio, la manifestazione si è svolta presso il MAV Museo Archeologico Virtuale, alla presenza degli studenti ercolanesi.

 

"Fate vostra la storia di Salvatore Barbaro e raccontatela affinchè fatti del genere non accadano più". E' il messaggio lanciato ai ragazzi dell' Istituto Tecnico Adriano Tilgher che oggi hanno ricordato un ragazzo innocente ucciso dalla camorra.

 

Esattamente 10 anni fa, in via Mare, Salvatore Barbaro fu freddato dai sicari del clan Birra. Scambiato per un rivale a causa della sua auto troppo simile a quella di un affiliato al clan antagonista. Uno scambio di persona che però di fatto racconta la crudeltà di quegli anni, anni bui, di bombe, estorsioni, faide di camorra dai quali la città di Ercolano si è per fortuna (e per coraggio) allontanata. 

 

 

Ad introdurre e moderare la giornata, Giuseppe Scognamiglio, il Presidente della Cooperativa Sociale Giancarlo Siani - Radio Siani che da sempre ha accompagnato la famiglia Barbaro nelle iniziative in suo ricordo e durante le udienze del processo contro i criminali che ne hanno per sempre cambiato la vita. Ed è proprio Salvatore la vittima che ha motivato ulteriormente l'organizzazione della marcia anticamorra di Ercolano del 2009 che ha dato vita ufficialmente al progetto Radio Siani, come ricorda lo stesso Giuseppe:

 

 

 

Successivamente, il Sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto, ha salutato i presenti, sottolineando la sua vicinanza alla famiglia ed il suo impegno futuro di intitolare la strada dove avvenne il fatto proprio a Salvatore, affinché attraverso la memoria, si possa costruire un futuro all'insegna della legalità.
"Proprio l'uccisione di Salvatore Barbaro è stato uno degli episodi che ha fatto traboccare il vaso, uno spartiacque dei tempi - racconta il sindaco di Ercolano Ciro Bonajuto, agli studenti arrivati all'auditorium del museo Mav nonostante fosse un giorno di assenza dai banchi di scuola per l'allerta meteo -. Non dobbiamo dimenticare cosa era 10 anni fa Ercolano, per quanto accaduto in quegli anni oggi ci sono stati 500 arresti e 44 condanne all'ergastolo tra sicari e mandanti. Ercolano è una città che ha dimostrato coraggio. I commercianti che si sono ribellati e le forze dell'ordine hanno lavorato per costruire una nuova Ercolano. Oggi dove c'era violenza e criminalità sorgeranno presidi di legalità come la nuova caserma dei Carabinieri e nuove realtà di sviluppo, come la riqualificazione di Via Mare che presto sarà dedicata proprio a Salvatore Barbaro". 

 

 

 

Nel teatro del Mav c'erano anche i familiari di Salvatore: la mamma, il fratello, la sorella, che oggi lo ricordano accompagnati da una rete di solidarietà. "Mio fratello oggi è il fratello di tutti quelli che appartengono a questa terra" sottolinea Agnese Barbaro:

 

 

 

 

 

A portare la sua fondamentale testimonianza anche Pasquale Del Prete, il presidente della FAI Antiracket Ercolano, tra i protagonisti del vero cambiamento che ha coinvolto la città, attraverso la costruzione del virtuoso "Modello Ercolano", nato dalla sinergia di commercianti, Forze dell'Ordine, istituzioni e società civile.

 

 

 

 

 

Impegno, responsabilità e legalità, i principali valori che da sempre, Libera contro le mafie promuove attraverso la sua attività a livello nazionale. Pasquale Leone di Libera Campania, sottolinea l'importanza della presenza ad eventi del genere, ma sopratutto della memoria che ha bisogno di essere mantenuta viva, attraverso le nuove generazioni:

 

 

 

 

 

Infine, il saluto del Ten.Col. Francesco Novi, appena insediato al comando della Compagnia dei Carabinieri di Torre Annunziata:

 

 

 

Dopo l' incontro in teatro, una piccola marcia in città con Istituzioni, Forze dell'Ordine, studenti e rappresentanti delle Associazioni.

 

Una corona di fiori è stata depositata in Via Mare nel luogo dell'omicidio, una strada in rifacimento, simbolo di una comunità che vuole rinascere.

 

 

 

 

 

 

L'AUDIO COMPLETO DELL'INCONTRO CON GLI STUDENTI AL MAV MUSEO ARCHEOLOGICO VIRTUALE DI ERCOLANO (NA)

 


 

 

Iniziative Radio Siani

Premio Luchetta 2018 a Radio Siani, Grazie e avanti tutta

Premio Luchetta 2018 a Radio Siani, Grazie e avant...

“… Fare numero, essere in tanti non è solo importante, ma è proprio fondamentale… noi siamo Giancarlo Siani, noi che scr...

Il documentario Dieci storie proprio così in onda su Rai 1 domenica 8 aprile ore 24.00 speciale TG1

Il documentario Dieci storie proprio così in onda ...

Domenica 8 aprile all’interno dello speciale TG1 ore 24.00 sarà trasmesso il documentario, prodotto da RAI CINEMA e JMOV...

Il brindisi di Natale di Radio Siani con il Procuratore Filippelli, la sua squadra e la famiglia Barbaro

Il brindisi di Natale di Radio Siani con il Procur...

Anche quest'anno si è svolto il tradizionale brindisi natalizio presso il bene confiscato al corso Resina di Ercolano (N...

«
»

Tweets

Radio Siani
RT @Fgs_Fondazione: Solidarietà a #MarioDeMichele. La camorra ha sparato contro la sua auto, nel pomeriggio di ieri, nella zona periferica…
Radio Siani
RT @SianiPaolo: Giancarlo dopo 34 anni dalla sua morte, è cittadino onorario alla memoria della città di Torre Annunziata. il consiglio com…
Radio Siani
In memoria di #SalvatoreBarbaro, #vittimainnocente di camorra: appuntamento il #13novembre nel decimo anniversario… https://t.co/EjMXnenY95
Follow Radio Siani on Twitter

Sponsor Tecnologico

Contact Us

  • Address: Corso Resina n° 62 80056 Ercolano NA
  • Tel: +(039) 08119700927
  • Fax: +(039) 08119700927
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Website: www.radiosiani.com
  • YouTube: RadioSiani
  • Facebook: Radio Siani la Radio della Legalità
  • Twitter: @RadioSiani
  • Instagram: @radiosiani