Kronos e Kairòs

 Nella nostra società si vive sempre più in maniera accelerata. Schiavi dell’orologio e del tempo cronometrato (kronos) si è travolti dai mille impegni e persino il tempo libero, lungi dall’essere un tempo veramente liberato, diventa tempo vuoto o tempo perso. E più si insegue il tempo e sempre più esso manca. Lo spazio e il tempo per il silenzio e la riflessione diventa sempre più ridotto se non inesistente. Questo blog si offre come invito a riscoprire il tempo interiore e disteso della riflessione, della meditazione e dell’incontro con se stessi, con gli altri e magari con l’Altro (kairòs). Si troveranno articoli di storia perché “L’oggi discende dall’ieri e il domani è frutto del passato. Un passato che non deve paralizzare il presente, ma aiutarlo ad essere diverso nella fedeltà e nuovo nel progresso” (Jacques Le Goff), ma anche riflessioni sul presente e meditazioni in prospettiva dell’Oltre. Per onestà intellettuale mi preme affermare che le riflessioni sono quelle di un intellettuale schierato e impegnato, ma non organico rispetto a ideologie o quant’altro, bensì aperto alla ricerca e alle sorprese dello Spirito. Pertanto quanto da me espresso non impegna minimamente il network Radio Siani che ringrazio, invece, per l’ospitalità e l’amicizia manifestatami. Senza pretese di originalità ad ogni costo o di pretenziosa esaustività, il blog si propone di essere un’oasi del kairòs dove trovare spunti di riflessione e un invito a ritrovare se stessi sforzandosi di leggere la storia, decifrare il presente e proiettarsi nell’avvenire. In una società nella quale l’uomo si sta perdendo nell’alienazione delle cose e l’avere e l’apparire sembrano aver soppiantato l’essere, risuona attuale l’accorato invito di S. Agostino : “Noli foras ire, in te ipsum redi; in interiore homine habitat veritas”. Non uscire fuori, torna in te stesso; è nell’uomo interiore che abita la verità. Buona ricerca a tutti!

Biografia:

FRANCESCO ACCARDO (Franco per gli amici) Laico Missionario Comboniano e Teologo pastorale, Dottore in Filosofia, con Diploma di perfezionamento in Storia dell’Occidente, insegna Scienze Umane presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale, ISSR Donnaregina di Napoli e S. Roberto Bellarmino di Capua, e Religione Cattolica nell’IC 5 Iovino-Scotellaro di Ercolano. E’ autore di numerosi saggi, articoli e recensioni su tematiche teologico-pastorali, didattiche, storiche e di attualità. E’ impegnato anche nel campo della Pastorale sociale, dell’animazione missionaria, della formazione degli Operatori pastorali ed è Presidente parrocchiale di Azione Cattolica presso la Basilica di S. Maria a Pugliano in Ercolano (NA).

Domenica 15 maggio 1921: elezioni politiche, a Resina (oggi Ercolano), Ponticelli, Torre del Greco Napoli e altri comuni vesuviani. Il favorito era l’onorevole Francesco Misiano (Reggio Calabria 1889 –Mosca 1936) candidato nelle liste del Partito Comunista d’Italia (P.C. d’I.). A Napoli Misiano aveva tenuto, insieme con Amadeo Bordiga, un comizio il primo maggio in Piazza Mercato, interrotto dagli squadristi fascisti guidati da Navarra Viggiani (Catanzaro 1890-Roma 1951) e Aurelio Padovani. Erano ormai tre anni che gli squadristi colpivano le opposizioni con manganelli, pistole, pugnali e bombe a mano. Nessuno sfuggiva alle loro violenze: Socialisti, Popolari di don Sturzo, cittadini comuni…
Prima di qualsiasi considerazione, mi sia consentito porre alcune premesse.Personalmente non penso di appartenere a quella, per fortuna limitata, categoria che sul posto di lavoro sono definiti lavativi o imboscati. Senza presunzione e senza, però, falsa modestia sono un professore con più di una laurea che ha svolto e svolge svariati incarichi pubblici, professionali ed ecclesiali. Tra saggi specialistici, articoli, recensioni, editoriali, ecc., conto al mio attivo un centinaio di pubblicazioni. In 35 anni di insegnamento ho partecipato a vario titolo (da semplice uditore a relatore) ad oltre 50 tra corsi di formazione, di aggiornamento e seminari, mentre ho perso…
Nicola Di Bartolomeo nacque a Resina il 16 marzo 1901 in via mare n°55 e il giorno successivo fu battezzato nella Chiesa di Santa Maria a Pugliano da Don Giovanni Formisano. Il padre si chiamava Aniello e la madre Teresa Scognamiglio. A soli quattordici anni aderì alla Federazione Giovanile Socialista e nel 1921, con la scissione del Congresso di Livorno, aderì al Partito Comunista d’Italia. Era un operaio metallurgico e nel 1922, mentre gli squadristi fascisti si macchiavano di ogni sorta di violenza e omicidi rimanendo impuniti, fu condannato a cinque anni di carcere per il suo pacifismo e antimilitarismo.…
A 40 anni dalla morte, la città di Ercolano ha dedicato una strada ad Amadeo Bordiga (attenzione, non Amedeo), ma chi era questo personaggio?Egli nacque ad Ercolano (allora Resina) il 13 giugno del 1889 e fu battezzato il 15 nella Parrocchia di S. Maria a Pugliano dall’allora parroco Ciro Rota; padrino fu il conte Michele Amadei e madrina Erminia Bordiga. Il padre, prof. Oreste, era un illustre cattedratico di Economia rurale presso la Facoltà di Agraria di Portici (ad Oreste è anche intestata una scuola di Ponticelli) e nella Biblioteca Civica di Ercolano vi è anche conservata una sua pubblicazione;…
Lenin, nel gennaio del 1924, morì dopo aver condotto la sua ultima bettaglia contro la burocrazia e contro Stalin che tradivano gli ideali della Rivoluzione d’Ottobre del 1917. Nel suo testamento scrisse al partito di rimuovere Stalin dalla carica di Segretario generale ma rimase inascoltato e Lev Trotsky iniziò la sua lotta contro di lui che lo avrebbe impegnato tutta la vita fino alla tragica morte in Messico per mano di un suo sicario, Ramon Mercader, nel 1940. Stalin e i suoi alleati volevano sottomettere l’Unione Sovietica alla loro linea tendente a costruire il “socialismo in un solo Paese”e trasformare…

Iniziative Radio Siani

Premio Luchetta 2018 a Radio Siani, Grazie e avanti tutta

Premio Luchetta 2018 a Radio Siani, Grazie e avant...

“… Fare numero, essere in tanti non è solo importante, ma è proprio fondamentale… noi siamo Giancarlo Siani, noi che scr...

Il documentario Dieci storie proprio così in onda su Rai 1 domenica 8 aprile ore 24.00 speciale TG1

Il documentario Dieci storie proprio così in onda ...

Domenica 8 aprile all’interno dello speciale TG1 ore 24.00 sarà trasmesso il documentario, prodotto da RAI CINEMA e JMOV...

Il brindisi di Natale di Radio Siani con il Procuratore Filippelli, la sua squadra e la famiglia Barbaro

Il brindisi di Natale di Radio Siani con il Procur...

Anche quest'anno si è svolto il tradizionale brindisi natalizio presso il bene confiscato al corso Resina di Ercolano (N...

«
»

Tweets

Radio Siani
RT @Fgs_Fondazione: Solidarietà a #MarioDeMichele. La camorra ha sparato contro la sua auto, nel pomeriggio di ieri, nella zona periferica…
Radio Siani
RT @SianiPaolo: Giancarlo dopo 34 anni dalla sua morte, è cittadino onorario alla memoria della città di Torre Annunziata. il consiglio com…
Radio Siani
In memoria di #SalvatoreBarbaro, #vittimainnocente di camorra: appuntamento il #13novembre nel decimo anniversario… https://t.co/EjMXnenY95
Follow Radio Siani on Twitter

Sponsor Tecnologico

Contact Us

  • Address: Corso Resina n° 62 80056 Ercolano NA
  • Tel: +(039) 08119700927
  • Fax: +(039) 08119700927
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Website: www.radiosiani.com
  • YouTube: RadioSiani
  • Facebook: Radio Siani la Radio della Legalità
  • Twitter: @RadioSiani
  • Instagram: @radiosiani