Flashmob #LaGinestra: mai più roghi e le altre iniziative territoriali

Scritto da  Pubblicato in Ambiente Giovedì, 13 Luglio 2017 12:19

GIOVEDì 13 LUGLIO 2017 DAL FUOCO DEL VESUVIO AL FUOCO DELL'AMORE DI DIO PER RISVEGLIARE I CUORI ERCOLANO CHIESA DI SAN VITO VIA LUIGI PALMIERI 159 ORE 21.00

Incontro con i fedeli organizzato da Don Marco Ricci e Don Salvatore Scaglione.

VENERDì 14 LUGLIO 2017 LA NOSTRA TERRA BRUCIA: MOBILITIAMOCI! NAPOLI METRO VIA TOLEDO ORE 17.00

 

EVENTO FACEBOOK: "La nostra terra brucia ancora. La nostra terra brucia sul serio, non solo nelle fotografie che girano su facebook. È tempo di scendere in strada, perché la protesta sui social finora è stata inutile.
Ignorati dalle istituzioni, ignorati dai principali organi di informazione, è tempo di manifestare la nostra indignazione e rabbia. Mentre i responsabili restano a guardare, la nostra terra brucia.
Brucia la vegetazione del Vesuvio, brucia la munnezza nelle strade dimenticate della Terra dei Fuochi, brucia la selva di Chiaiano, brucia ancora l'inceneritore di Acerra. La nostra terra brucia e chiede a tutti noi di lasciare le nostre case, scendere in piazza, difenderla: non bastano più post, articoli di giornale, video. Serve che chiunque si è indignato in questi giorni, chiunque ha condiviso una delle terribili immagini che ritraggono la nostra terra sotto attacco si mobiliti.
La nostra terra, però, non brucia per tutti.

INVITIAMO TUTTE E TUTTI a costruire un sit in, venerdì prossimo alle ore 17.00 per dire BASTA ROGHI. BASTA INCENERIMENTO DI RIFIUTI. BASTA SPECULAZIONI SULLE NOSTRE VITE.

MOBILITIAMOCI!"

 

SABATO 15 LUGLIO 2017 FLASHMOB #LAGINESTRA: MAI PIU' ROGHI NAPOLI PIAZZA DANTE ORE 10.00

COMUNICATO STAMPA: "Negli ultimi giorni centinaia di roghi in tutta l'aria metropolitana di Napoli e non solo. 

I roghi più eclatanti, visibili, simbolici, sul Vesuvio, all'interno del Parco Nazionale. Impossibile parlare di accidentalità, già sono in atto indagini e la pista dolosa è chiara, così come è chiaro che i criminali che hanno iniziato questo scempio, non sono figli della nostra terra.

A rilento i soccorsi, pochi mezzi e troppe "emergenze". 
Perché ogni volta è una nuova ordinaria emergenza.

Il senso di impotenza affligge tutti, ma c'è qualcosa che possiamo fare: provare a far sentire la nostra voce. 
Se i giornali non ne parlano a sufficienza (i nazionali dedicano il paragrafo "incendi" a questa vicenda, insieme a quella di Messina oppure mostrano i "napoletani che si scattano i selfie di fronte l'incendio", tanto per mortificarci ancora di più), noi abbiamo il dovere di provarci.



SABATO MATTINA ORE 10, TUTTI A PIAZZA DANTE, VESTITI DI NERO E LA MASCHERINA ANTISMOG PER PROTESTARE E CHIEDERE GIUSTIZIA, PER LA TUTELA DELLA NOSTRA SALUTE E DEI NOSTRI DIRITTI.

Simbolo di questa protesta pacifica, la Ginestra o fiore del deserto, canto del Leopardi ambientato sul nostro Vesuvio, simbolo del coraggio e della resistenza estrema di fronte a un destino inevitabile.
«E gli uomini vollero / piuttosto le tenebre che la luce»
APPELLO A TUTTI! Condividete e aiutateci a far girare. Non risolveremo nulla, ma abbiamo il dovere di provare a fare qualcosa..
Un flashmob per iniziare una mobilizzazione e in attesa di avere il permesso per poter aiutare sul campo.
Impotenti si, ma non arresi.



Naples, IT"
 
 
 
EVENTO FACEBOOK: "Gli incendi che si stanno verificando con tragicità sul nostro territorio - già martoriato da anni di devastazioni ambientali, di inquinamento e di dissesto idrogeologico - e che minanno alla vita e ai beni dei cittadini vesuviani, meritano chiarezza e impongono la necessaria unità per rivendicare il diritto collettivo alla salute.
 
La necessità comune, a nostro avviso, è quella di promuovere e valorizzare la salvaguardia e la tutela del territorio, da un lato costituendo (o rafforzando) una rete di movimenti attivi sulle tematiche ecologiste a livello regionale, e dall'altro proponendo l'adozione di meccanismi di eco sostenibilità e di politiche realmente partecipate agli enti locali. 
 
I cittadini dell'area vesuviana sentono l'esigenza di riunirsi Lunedì 17 luglio alle ore 20.00 in via Giovanni della Rocca, 252, Boscoreale, presso l'associazione culturale "Stella Cometa - La Stazione"
 
 
 
(FOTO n°1 di Andrea Ascione - Discarica abusiva di Trecase)
 
 
 
GIOVEDì 20 LUGLIO 2017 FLASH MOB SALVIAMO IL VESUVIO PORTICI (NA) PIAZZA SAN CIRO ORE 19.30
 
 
 
 
 
EVENTO FACEBOOK: L'assemblea lunedì 17 luglio ha visto una grande partecipazione popolare, da Napoli a Terzigno fino all'agro nocerino-sarnese. Abbiamo analizzato dal punto di vista tecnico le criticità che hanno favorito lo scatenarsi degli incendi sui nostri territori; abbiamo riflettuto sulle gravi responsabilità politiche del Governo, della Regione, delle Amministrazioni e dell'Ente Parco sia per la mancata attuazione di interventi di prevenzione e di eco-incentivi sia per la mancata rimozione delle discariche più o meno abusive che ci avvelenano da anni. 
Abbiamo rilanciato la necessità di continuare la mobilitazione e di formare una rete regionale (insieme alle altre realtà che vivono la tragedia della devastazione ambientale) che faccia pressione agli Enti preposti e proponga politiche ambientali alternative, sostenibili e partecipate.

Rilanciamo un secondo appuntamento per giovedì 20 luglio ore 20:00 c/o l’associazione La Stazione – Boscoreale per discutere sui punti importanti e che sono usciti dall’assemblea precedete e soprattutto sulla loro realizzazione!  

A seguire... dj set
 
Via Giovanni della Rocca, 252, 80041 Boscoreale
 
 
 
EVENTO FACEBOOK: Come ci siamo riproposti Domenica rinnoviamo l’impegno nei confronti del Vesuvio e degli animali che ne popolano i boschi. Innanzitutto vi premetto che ho ricontattato due esperti di zoologia e di fauna del Parco , la Dottoressa Conti e il Professor Danilo Russo. Entrambi ci appoggiano in questa iniziativa e ci hanno gentilmente fornito preziosi consigli da seguire. Anche se vi chiedo di aspettare la conferma di questa informazione, vi preannuncio che l’evento si svolgerà su due versanti diversi del Vesuvio, in attesa che i focolai si spengano sul Monte Somma per poter intervenire anche lì . 
Saliremo dal versante di Ercolano ( a breve vi dirò da quale via di accesso poiché siamo in attesa di alcune informazioni ) e dal versante di Torre del Greco, dalle medesime vie di Domenica scorsa. Così come ci è stato consigliato la priorità da portare in loco è l’acqua e secondariamente il cibo. Provvederemo quindi a riempire i contenitori di Domenica scorsa e porne altri laddove ciò non sia stato fatto. 
Questa volta abbiamo più tempo e possiamo quindi organizzarci meglio soprattutto in termini di materiale da rilasciare in loco. Prediligiamo contenitori in metallo ( ex. quello tipico da dolci da forno , basso e largo) o legno/terracotta leggera . Solo come ultima alternativa, in caso di assoluta mancanza di altro adotteremo recipienti di plastica. Evitiamo pozze profonde poiché possono essere trappole per piccoli mammiferi.  
Così come la volta scorsa localizzeremo le aree verdi e lì diffonderemo cibo ( vanno bene le tipologie dell’altra volta ) ed acqua evitando carichi eccessivi in zone ristrette. L’orario di rientro sarà sempre intorno alle 14.00, anche se questa volta si parte prima. La difficoltà dei percorsi è media, con pendenze accentuate in alcuni tratti. Si consiglia di evitare di portare animali domestici. Sicuramente ci ritroveremo a camminare di nuovo tra la cenere e se c’è vento come la volta scorsa può creare una situazione molto scomoda. Mascherine alla mano e molta attenzione per i soggetti allergici o con problemi respiratori. Mi raccomando le scarpe da trekking. Entro Venerdì fisseremo i punti raduno e i dettagli finali . Mi raccomando organizzatevi tra di voi se avete bisogno di passaggi perché sicuramente ci sono persone con le macchine semivuote. Sono sicuro che saremo di nuovo in tanti e se anche così non fosse , a me basta avere anche solo un'altra persona che percorre con me (o con gli altri organizzatori) i sentieri inceneriti del parco per mantenere viva la speranza che un futuro migliore sia possibile e che la rinascita del Parco ha già posto le sue basi nel presente. 
Per ogni info : Silvano 339 14 800 23
 
 
LUNED' 24 LUGLIO 2017 NON SI GIOCA CON IL FUOCO: ARIA NUOVA PER #NAPOLIEST NAPOLI 0RE 19.30 Via Maria Malibran, 80147 Napoli NA
 
EVENTO FACEBOOK: Ponticelli domenica scorsa sembrava uno scenario di guerra con numerosi incendi in contemporanea, il giorno dopo è toccato al Parco Trosi di San Giovanni.
Quanto visto in queste settimane è solo il punto più alto di un disegno di distruzione delle nostre terre che dura da anni, gli utlimi mesi gli atti si sono intensificati e la cittadinanza sembrava quasi abituata a quanto sta accadendo, ma sappiamo che non è così.
Al Parco De Filippo di Ponticelli, dove sorge un Orto Sociale nato da una comunità di cittadini ed associazioni, bersaglio di due roghi, la gente il giorno dopo è tornata a correre nonostante la puzza, segno di una voglia di normalità. 
Il giorno 24 alle ore 19,30 nel Parcheggio antistante il Parco ci raduneremo per fare un giro di corsa simbolico per ribadire che quel parco, ma tutta Napoli Est è nostra. Passeremo anche per via Carlo Miranda luogo del rogo più devastante. Venite muniti di una mascherina, segno che la puzza non vogliamo più sentirla.
Al termine vi sarà un momento di confronto cittadino, sono inivitati tutte e tutti, singoli, associazioni e rappresentanti delle istituzioni.
Questa manifestazione si inserisce nella fitta rete di appuntamenti promossi da cittadini dei nostri territori che mercoledì erano all'assemblea promossa da Stop Biocidio
Napoli ZETA - Zona Est Tavolo Aperto nasce sull'onda di BRONX Chiama Napoli e unisce tante realtà associative, cooperative e singoli cittadini di Barra, Ponticelli e San Giovanni a Teduccio.
Napoli ZETA intende unire i soggetti sani del territorio stanchi del silenzio della politica partitica e pronti a metterci la faccia per generare cambiamento nei nostri quartieri.
 
 
MARTEDì 25 LUGLIO 2017 VESUVIO - #BASTAFIAMME NAPOLI PIAZZA MATTEOTTI ORE 17.00
 
VeSuVio #BASTAFIAMME per la prevenzione, la pianificazione e la gestione del rischio.

EVENTO FACEBOOK: Noi siamo i figli del Vesuvio, i figli d’a Muntagna, quelli che tramandano la sua storia. Noi siamo i conoscitori dei sentieri, quelli che salvaguardano la fauna, quelli che denunciano, segnalano e si attivano perché si faccia prevenzione e che mettono le pezze e puliscono quando non viene fatta. Siamo le Anime Vesuviane e siamo state lasciate sole. Adesso è giunto il momento di far sentire la nostra voce in massa perché la situazione drammatica che abbiamo vissuto non si ripeta più. Vogliamo partire dal nostro Vesuvio per denunciare la mancanza di prevenzione, di pianificazione e di gestione del rischio, sapendo benissimo che non siamo soli in questo disastro perché la nostra tragedia è la stessa di tanti nostri fratelli sparsi per l’Italia intera. Quante tragedie, definite calamità naturali, potevano essere evitate o per lo meno minimizzate e quante vite umane potevano salvarsi se e solo se...
Il 25 Luglio saremo in piazza per andare dal Prefetto, metterlo a conoscenza delle nostre istanze e richieste ed invitarlo sui luoghi del disastro per visitarli insieme a chi li vive quotidianamente e mostrargli che tanto si può fare per evitare tragedie del genere. Chiederemo anche che faccia da tramite con il ministro dell’ambiente e il Governo tutto per avere un incontro. Di seguito il nostro manifesto.
 

Sono ormai decenni che tutta l’Italia viene interessata dal fuoco nella stagione estiva. L’esteso incendio che ha distrutto il Parco Nazionale del Vesuvio in questi giorni non può essere definito EMERGENZA.


La grandiosità dell’evento, per estensione e potenza, ha messo in luce l’inefficacia delle istituzioni a tutti i livelli. 
Mancano la prevenzione, la pianificazione del rischio, la gestione dell’emergenza nel momento in cui si palesa 
(alluvioni, frane, inondazioni, esondazioni, terremoti, eruzioni…).


Noi vesuviani chiediamo 

- di essere protetti e tutelati da rischi prevedibili e pianificabili
- che le nostre città siano dotate di piani di protezione civile ed uffici efficienti senza più deroghe, pena la decadenza del Sindaco e della Giunta
- che questi stessi piani siano portati a conoscenza della cittadinanza con opportuna diffusione e messa in prova in tempi di quiete con esercitazioni e attraverso un dialogo continuo e costante con la popolazione
- che ci sia chiara divisione dei compiti (ma anche delle pene) e coordinamento tra tutti gli enti: cosa compete ai sindaci, cosa alle regioni, cosa ad altri attori (ad esempio il Parco Nazionale del Vesuvio), cosa alla Stato, perché non si giochi più a scaricabarile sulle nostre vite.


Finora nemmeno le tragedie con centinaia di perdite umane e devastazione, hanno fatto sì che cambiasse qualcosa in termini di prevenzione e gestione dell’emergenza. 
Noi non ci fermeremo fin quando non avremo FATTI. 
Auspichiamo che questa presa di coscienza coinvolga tutta la penisola.
 
 
 
 
EVENTO FACEBOOK: MOBILITIAMOCI OBIETTIVO IMMEDIATO: pretendere risposte dal prefetto e da De Luca e se, come crediamo, continueranno a tacere MANDARLI A CASA. Per questa ragione riconvochiamo l’assemblea di ieri per GIOVEDÌ 27 alle ORE 18.30 a LARGO BERLINGUER. Dopo una settimana di iniziative diffuse sui territori, ricostituiamoci in presidio, torniamo a discutere a ad agire insieme.
NON CI FERMIAMO: ABBIAMO APPENA COMINCIATO
(Per contattarci: scrivere un messaggio alla pagina facebook Stop Biocidio OPPURE scrivere alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per essere aggiunti alla lista o sul gruppo fb: Stop Biocidio
#stopbiocidio #jatevenne
A brevissimo la piattaforma!

Riportiamo quindi un calendario delle prossime iniziative, calendario ovviamente in perenne aggiornamento, che arricchiremo man mano che tutte le realtà che si sono attivate in questi giorni definiranno le loro scadenze:
- ACERRA: presidio permanente
- Giovedì 20: Assemblea a Boscoreale presso associazione "La Stazione"ore 20.00
- Venerdì 21: Assemblea popolare a Qualiano piazza del popolo ore 18.30
-Venerdì 21: Assemblea Popolare a Bellona all'esterno del comune ore 21.30
- Sabato 22: Presidio Santa Maria C.v. ore 9.00 all'Eurospin
- Lunedì 24: Corteo a Casalnuovo ore 18.00
- Lunedì 24: Flash mob Ponticelli ore 19.30
- Martedì 25: Corteo verso la prefettura di Napoli "Vesuvio Basta Fiamme" ore 17.00 piazza Matteotti
- Mercoledì 26: Assemblea Torre del Greco. Cappella bianchini ore 17.00
-Venerdì 4 Agosto Assemblea a Calvi Risorta ore 18.00 al Parco Caleno
- AGGIORNAMENTO COSTANTE: ci hanno già contattato attivisti da Napoli Est, da Pianura e da altri territori del vesuviano, appena le date saranno confermate aggiorneremo il calendario. Invitiamo tutti a segnalare le loro iniziative.
GIOVEDÌ 27 LUGLIO, ore 18.30, Largo Berlinguer: presidio a Napoli, non possiamo più aspettare l’incompetenza della politica. Torniamo insieme in piazza e diamo un segnale unitario!

Video

Iniziative Radio Siani

L'ultima puntata di Chest tenimm 'e bell

Come ogni venerdì torna con l'ultima puntata della stagione 2016/2017 alle ore 18.00 la trasmissione Chest tenimm e bell...

Finale di stagione di Route VeG

Eccezionalmente di Giovedì, alle 19.00 torna la diretta di Route V G! Ultima puntata della stagione 2016/2017! Risate e ...

«
»

Sponsor Tecnologico

Contact Us

  • Address: Corso Resina n° 62 80056 Ercolano NA
  • Tel: +(039) 08119700927
  • Fax: +(039) 08119700927
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Website: www.radiosiani.com
  • YouTube: RadioSiani
  • Facebook: Radio Siani la Radio della Legalità
  • Twitter: @RadioSiani